Previsto ancora maltempo in Calabria e Sicilia, gelo e neve al Centro

362

Dopo la nevicata di ieri mattina a Roma, il Burian ha portato la neve ancora più a Sud colpendo Napoli e la Campania in modo eccezionale: nel capoluogo partenopeo non nevicava così tanto come stamattina dal febbraio 1956, addirittura 62 anni fa. Continua a nevicare anche nelle Regioni Adriatiche, soprattutto nelle Marche dove tra Fano, Ancona e Porto Recanati abbiamo accumuli di 30/40cm in riva al mare. Oggi le scuole sono chiuse in molte grandi città e milioni di studenti sono rimasti fuori dalle aule per il gelo e la neve: scuole chiuse a Roma a Napoli, da Ancona a Pescara, da L’Aquila a Potenza, da Ravenna a Campobasso, da Rimini a Pesaro, da Urbino a Caserta, da Salerno a Benevento, da Andria a Barletta fino a Trani, Martina Franca, Bitonto e Olbia. Anche domani, Mercoledì 28 Febbraio, le scuole rimarranno chiuse in molti comuni importanti come Napoli e Potenza, ma anche in molti altri centri della Puglia. Ma sulle scuole chiuse vi invitiamo a seguire MeteoWeb con tutti gli aggiornamenti in tempo reale. Intanto è tornato a splendere il sole su gran parte del Centro/Nord, specie Regioni tirreniche dove stamattina all’alba l’effetto albedo ha fatto crollare le temperature minime su valori eccezionali. Italia dal clima glaciale, ad eccezione del Sud.

Ecco le temperature minime più basse della notte: -15°C ad Amatrice e Pizzoli, -11°C ad Avezzano e Coppito, -10°C a Frosinone, Massa Marittima e Pescorocchiano, -9°C a Parma, Cortona, Gualdo Tadino, Chiusi, Contigliano, Gradoli e Rocca Priora, -8°C a Bologna, Ferrara, Volterra, Arezzo, Orvieto, Chianciano Terme, Montepulciano, Valentano, Ronciglione, Acquapendente, Sondrio e Campobasso, -7°C a Modena, Reggio Emilia, Cuneo, Asti, Grosseto, Montevarchi, Viterbo, Piacenza, Isernia, Biella e Aosta, -6°C a Bolzano, Verona, Vicenza, Bergamo, Varese, Follonica, Tivoli, Monterotondo, Ariccia, Belluno e Vercelli, -5°C a Roma, Milano, Torino, Trieste, Brescia, Guidonia, Ravenna, Mantova, Livorno, Venturina, Capalbio, Alessandria, Cesena, Pomezia, Jesi, Rovigo, Priverno, Potenza e Chieti, -4°C a Venezia, Padova, Ancona, Pescara, Gorizia, Pistoia, Tarquinia, Treviso, Pisa e Guidonia, -3°C a Genova, Firenze, Bari, Udine, Viareggio, Latina, Anzio, Rimini, Fano, Senigallia, Vasto, San Benedetto del Tronto, Orbetello, Gorgona, Portoferraio e Civitavecchia.

Al Sud, come ampiamente anticipato, il Burian non ha sfondato. Più o meno sulle orme di Dio… Già, perchè se “Cristo s’è fermato a Eboli“, anche quest’ondata di Burian è rimasta più o meno lì, fino al limite della Campania meridionale, della Basilicata e della Puglia centrale. Proprio il clima di queste ore in Puglia è emblematico, con grandi sbalzi termici. Tanta neve nella zona di Andria, Trani e Barletta con temperature ferme a -2°C in piena notte. Gelo anche a Bari che è in pieno giorno a 0°C, stessa temperatura a Monopoli ma pochi chilometri più a Sud abbiamo addirittura +6°C a Brindisi, +8°C a Lecce, +9°C a Supersano, +10°C a Tuglie e Nardò e addirittura +11°C a Gallipoli.

Anche in Sardegna la situazione è analoga, con +1°C a Olbia, +2°C a Sassari e tanta neve in Gallura, ma Cagliari è a +10°C come Oristano, Sestu addirittura a +12°C come Macchiareddu. Ancora più caldo in Calabria e Sicilia: Cosenza, sulle colline tra Sila e Catena Costiera nel Nord della Regione, è addirittura a +11°C, mentre Reggio Calabria e Crotone sono a +12°C. In Sicilia abbiamo +13°C a Palermo e Catania, +15°C a Siracusa, +16°C ad Agrigento e sulle isole del Canale. Il Burian, come ampiamente annunciato nelle Previsioni Meteo di MeteoWeb, s’è fermato proprio sul Pollino.

Nelle prossime ore il tempo peggiorerà con temperature in calo anche su Salento, Calabria e Sicilia, specie Calabria settentrionale e basso Tirreno. Le temperature diminuiranno e la neve scenderà a quote molto basse, abbondante nel pomeriggio soprattutto su Basilicata e Murge, ma anche sul Pollino. Forti piogge, invece, sul Salento dove però farà decisamente più freddo. La neve imbiancherà anche Taranto, dove al momento abbiamo +2°C. A pochi chilometri di distanza, la Gravina di Ginosa è già sotto la bufera. Sta nevicando molto forte anche a Matera e Bernalda, in Basilicata.

In serata il tempo migliorerà anche al Centro/Sud, con ampie schiarite. E la prossima notte sarà la più fredda, con diffuse gelate fin in pianura stavolta anche nel Sud della Puglia, e nella Calabria centro/settentrionale. Sarà la notte più fredda, poi domani – Mercoledì 28 Febbraio – avremo le ultime residue nevicate nel basso Adriatico, in Puglia fin su Bari e Brindisi, ma nel corso della giornata irromperà lo scirocco che farà rapidamente aumentare le temperature dapprima in Sardegna, poi anche in Sicilia e mano mano verso sera nel resto d’Italia, aprendo la strada al nuovo brusco peggioramento di Giovedì 1 Marzo con l’attesa bomba di neve e l’incubo del gelicidio al Centro/Nord.

fonte: strettoweb.com

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.