Mar. Mag 11th, 2021

“Anche Rocco Ruffa, tesoriere dell’associazione radicale nonviolenta “Abolire la miseria – 19 maggio”, componente del Comitato Nazionale di Radicali Italiani e candidato alla Camera con la lista ‘+Europa con Emma Bonino’, ha aderito al Satyagraha promosso da Rita Bernardini e dal Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito portando da tre a quattro i giorni di sciopero della fame a settimana iniziato il 23 gennaio scorso”. Lo riferisce un comunicato. “Satyagraha – sostiene Ruffa – vuol dire amore e forza della verità. Una battaglia, quella del Partito Radicale che si prefigge il miglioramento delle condizioni di detenzione nelle carceri italiane dove spesso diritti umani come salute, istruzione, formazione, rispetto della dignità sono una chimera mandando in fumo il dettato costituzionale e il rispetto delle convenzioni internazionali. Il nostro ordinamento penitenziario ha più di 40 anni e a causa della sua inadeguatezza ha comportato per l’Italia e quindi per tutti noi italiani, il disdicevole primato di paese che più di qualsiasi altra democrazia liberale viola i diritti umani”. Per Ruffa “Garante dei detenuti e Riforma dell’Ordinamento penitenziario, sono due temi centrali della campagna elettorale proprio perché attraverso un maggior rispetto delle Convenzioni consentirebbero un rientro nell’alveo dello Stato di Diritto”.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.