SERIE D | ROCCELLA, IN TRASFERTA UN CLICHE’ ORRIBILE

10

Ancora a mani vuote dall’ennesima trasferta. Anche a Vallo della Lucania, contro la Gelbison, il Roccella del presidente Maurizio Misiti è tornato a mani vuote. Si tratta della settima sconfitta consecutiva in trasferta, la decima in undici gare finora disputate lontano dal “Muscolo” di Roccella. Un ruolino di marica, questo, pesantemente negativo e che pertanto sa rendendo la vita difficile in chiave salvezza, alla compagine allenata da Mimmo Giampà.
Senza, infatti, una netta inversione di tendenza nelle gare in trasferta, difficilimente il team ionico riuscirà a tirarsi fuori dalle sabbie mobili e, quindi, ad evitare i play-out. Come un clichè ormai collaudato anche nella sfida contro la Gelbison, team per nulla, comunque, trascendentale e alla portata del Roccella, la squadra di Giampà, al di là anche di qualche equivoco tecnico nella prima parte di match, ha avuto il suo solito approccio morbido, tanto da trovarsi già sotto dopo circa 5 minuti. Nella prima frazione di gioco che i padroni di casa senza strafare sono addirittura riusciti a chiudere sul doppio vantaggio, almeno 3-4 dei protagonisti in campo sono apparsi sottotono e non in partita. Ciò, inevitabilmente, ha penalizzato parecchio la squadra di Giampà e reso il compito più facile del previsto ai padroni di casa. Nella ripresa in campo si è visto un Roccella diverso tant’è che la squadra di Giampà è riuscita a prendere in mano il pallino del gioco, ad acciorciare le distanze con Cordova e ad andare vicino al pareggio in altre tre nitide occasioni. Alla fine, però, a condizionare ancora un volta il risultato è stato l’iniziale approccio della gara non corretto da parte del Roccella. Domenica prossima il team di Giampà ancora una volta in trasferta. La compagine ionica dovrà affrontare l’attrezzato Messina. Una gara che il Roccella non deve perdere altrimenti la strada verso la salvezza rischia di trasformarsi in una ripisa salita difficile da scalare. Per domenica prossima, comunque, è previsto il rientro, dopo la squalifica, di Chiochia e Faella.

(fonte gazzetta del sud)

Facebook Comments