Serie A | Inter-Crotone 1-1: storica impresa dei pitagorici a San Siro

321

Un super Crotone riesce a portare a casa un punto meritato contro un Inter prevedibile e depressa: un’impresa storica a San Siro per i pitagorici, sulle orme dei precedenti della Reggina che nei suoi primi due anni in serie A aveva fermato due volte i nerazzurri sempre sul risultato di 1-1, prima nel 200 e poi nel 2001.

Anche stasera l’incontro è finito sul punteggio di 1-1 al termine di una serata ancora una volta ricca di mugugni da parte del pubblico e di prestazioni di basso livello da parte di alcuni interpreti interisti. Una manovra lentissima, una fase difensiva spesso in affanno ed una pochezza offensiva davvero clamorosa. Il Crotone dal canto suo ha giocato una grandissima prova al Meazza, trascinata da un centrocampo con qualità e personalità guidato da un ottimo Mandragora. Un plauso in tal senso va fatto anche al tecnico della squadra calabrese, Walter Zenga, il quale ha organizzato al meglio il suo Crotone. A passare in vantaggio a San Siro è stata proprio l’Inter, con una zuccata di Eder deviata da Faraoni impossibile da parare dall’ex di turno Cordaz. Il Crotone però non si è affatto abbattuto ed ha costruito la rimonta concretizzata da Barberis nella ripresa. A quel punto Spalletti ha tentato di cambiare la gara con l’inserimento di Rafinha, Cancelo e Karamoh, al posto di alcuni nerazzurri impalpabili: Candreva e Dalbert su tutti. In chiave classifica arriva una brusca frenata in chiave Champions League per l’Inter, ottimo punto salvezza per il Crotone.

Inter-Crotone 1-1 (1-0).
Inter (4-3-3): Handanovic 6, D’Ambrosio 5.5, Skriniar 5.5,
Miranda 5, Dalbert 5 (29′ st Cancelo 6), Vecino 5, Borja Valero
5.5, Brozovic 5 (32′ Karamoh 6), Candreva 5 (19′ st Rafinha 6),
Eder 6.5, Perisic 4.5. (27 Padelli, 46 Berni, 2 Lopez, 5
Gagliardini, 13 Ranocchia, 17 Karamoh, 21 Santon, 63 Emmers, 99
Pinamonti). All.: Spalletti 5.

Crotone (4-3-3): Cordaz 6, Faraoni 6 (40′ st Simic s.v.),
Ceccherini 6, Capuano 6, Martella 6.5 (13′ st Pavlovic 6),
Barberis 7, Mandragora 6, Benali 6, Ricci 6, Trotta 6.5 (32′
Stoian 6), Nalini 5.5. (3 Festa, 6 Rohden, 13 Izco, 14 Suljic,
17 Budimir, 20 Pavlovic, 21 Zanellato, 89 Crociata, 93 Ajeti, 99
Simy). All.: Zenga 6.5.
Arbitro: Orsato 6.
Reti: nel pt 23′ Eder; nel st 15′ Barberis.
Recupero: 1′ e 4′.
Angoli: 6 a 4 per l’Inter.
Ammoniti: Mandragora, Eder, Benali per gioco falloso, Ricci
comportamento non regolamentare.
Var: 0.
Spettatori: 46.807.
** I GOL
– 23′ pt: Sugli sviluppi di un corner calciato da Brozovic,
Eder anticipa di testa Faraoni e batte Cordaz.
– 15′ st: Trotta controlla un pallone difficile in area e serve
Barberis che, sbucando tra le linee, batte Handanovic con un
diagonale di destro.

strettoweb

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.