Stilo, dopo l’intimidazione a Sorgiovanni, scatta la solidarietà.

865

Indagini a tutto tondo per i Carabinieri della compagnia di Roccella Ionica in merito al grave atto intimidatorio subito dal giovane avvocato penalista di Stilo Vincenzo Sorgiovanni. Stamane colpi di pistola hanno danneggiato la sua auto, una Lancia delta frantumando anche il lunotto.La macchina presa di mira era parcheggiata nelle immediate vicinanze dell’abitazione della vittima dell’intimidazione.
Il giovane consigliere comunale lo ricordiamo, è stato eletto nella lista civica “Per la rinascita”, sconfitta alle precedenti elezioni comunali dalla lista del sindaco Giancarlo Miriello. Quest’ultimo, fuori sede,ci ha contattato telefonicamente esprimendo sdegno per il vile atto subito dal giovane. “Atti di persone vigliacche non possono turbare la democrazia a Stilo”. Invito ,ha concluso il sindaco, il giovane consigliere comunale a continuare nel suo percorso sperando che la giustizia faccia presto il proprio corso. Non è la prima volta che il giovane avvocato subisce atti intimidatori.
Già da dicembre scorso sia Sorgiovanni che suo padre, il noto giornalista del Quotidiano del Sud Francesco, sono stati fatti oggetto di volantini anonimi, che rimproveravano al secondo di essere il “suggeritore” del figlio in merito ad un suo presunto passaggio nella maggioranza, mai ufficializzato dal consigliere. Vincenzo Sorgiovanni in alcune occasioni aveva votato a favore della maggioranza su singole proposte ma solo perché ritenute valide per l’interesse dei suoi concittadini. La nostra redazione si stringe al giovane brillante avvocato ed all’amico e collega Francesco Sorgiovanni, giornalista di indubbio valore professionale che nel suo lavoro ha sempre perseguito un solo obiettivo,  la verità.

Maria Teresa Criniti / redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.