Cinquefrondi, dopo le dimissioni Conia chiarisce

324

Il sindaco in un’intervista ai nostri microfoni parla anche della vicenda che ha visto il siluramento del suo vice Giuseppe Longo 

Sulle dimissioni lampo, poi revocate, del sindaco di Cinquefrondi Michele Conia è stato detto di tutto. Tre giorni, questo il tempo della mini crisi, in cui avversari politici e lealisti si sono scontrati fino all’ultimo colpo. Gli oppositori hanno parlato di “farsa” e “teatrino”. Mentre qualcun altro l’ha definita una resa dei conti all’interno della maggioranza visto il siluramento del vicesindaco PD Giuseppe Longo. Su questo e su altro Conia ha parlato ai nostri microfoni chiarendo alcuni passaggi. E sulla cacciata del suo vice dalla giunta, avvenuta secondo l’escluso con un freddo messaggio “WhatsApp”, il primo cittadino puntualizza…

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.