Elezioni, a Reggio Calabria la figuraccia di Falcomatà: il Sindaco fa crollare il Partito Democratico al 13,51%, mai così in basso nella storia della città

387

Mai il Partito Democratico a Reggio Calabria era andato così male. Alle elezioni politiche di ieri il Pd ha ottenuto il 13,51%, in netto calo rispetto al dato nazionale (18,86%) e persino rispetto a quello già bassissimo regionale (14,29%). Una figuraccia clamorosa per il giovane primo cittadino che da tre anni e mezzo governa la città: è il risultato peggiore di sempre per il Pd a Reggio. Persino in altri periodi storici, quando la città era governata dal centro/destra, il Pd riusciva a mantenere una certa dignità politica. Che con Falcomatà ha perduto.

Alle ultime politiche nel 2013 il Pd a Reggio otteneva il 21,32%, ma Falcomatà non era ancora Sindaco. Alle precedenti elezioni politiche del 2008, all’apice del “Modello Reggio” di Scopelliti e del Centro/Destra e in una tornata elettorale stravinta dall’onda blu della coalizione di Centro/Destra, il Pd in città conquistava comunque un notevole 29%. E persino nel 2006, quando ancora il Pd non esisteva, soltanto L’Ulivo a Reggio Calabria otteneva il 24% dei voti. E in tutte quelle tornate elettorali l’affluenza alle urne era stata molto più elevata, quindi il numero di voti ben superiore anche in termini assoluti. Vediamo i dati.

Ecco tutti i dettagli sul risultato del Partito Democratico a Reggio Calabria
elezioni politiche 2018 – 10.903 voti, pari al 13,51%
elezioni politiche 2013 – 18.523 voti, pari al 21,32%
elezioni politiche 2008 – 27.875 voti, pari al 28,96%
elezioni politiche 2006 – 25.545 voti, pari al 23,97% (solo L’Ulivo)
Insomma, in dieci anni dal 2008 al 2018 il Pd a Reggio Calabria ha perso 17 mila voti, crollando dal 29% al 13,5%.

strettoweb

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.