FSI-USAE: VITA DIFFICILE PER I DIPENDENTI DELL’ASP DI REGGIO CALABRIA SENZA STIPENDIO

720

NEL SILENZIO ASSORDANTE DEL DIRETTORE GENERALE  DELL’ASP DI REGGIO CALABRIA I DIPENDENTI, INFERMIERI, MEDICI, OSS,PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO, SONO ANCORA IN ATTESA DEL PAGAMENTO DELLO STIPENDIO DEL MESE DI FEBBRAIO.

NONOSTANTE L’IMBARAZZANTE IMMOBILISMO DELL’AZIENDA CHE NON  HA RITENUTO NEMMENO DOVER EMANARE UN COMUNICATO UFFICIALE  PER INFORMARE  I DIPENDENTI DELLE RAGIONI DI TALE RITARDO, PARE CHE IL MOTIVO SIA DA ADDEBITARE AL MANCATO ACCREDITAMENTO DELLE SOMME DESTINATE AL FONDO SANITARIO REGIONALE  E ALLA MANCATA RIMESSA DELLA QUOTA RELATIVA AL MESE DI FEBBRAIO 2018 ALL’ASP DI REGGIO CALABRIA.

QUANTO SUCCESSO E’ EMBLEMATICO DELLO STATO DI ABBANDONO, INERZIA ED INCAPACITA’ DA PARTE DELLE AUTORITA’ PREPOSTE  ALL’INTERNO DELLA SANITA’ REGIONALE PER I QUALI A PAGARNE LE CONSEGUENZE SONO I LAVORATORI CHE,NONSTANTE L’EMERGENZA ECONOMICA GRAVI SULLE LORO FAMIGLIE, CONTINUANO A PRESTARE LA LORO OPERA GARANTENDO LA QUOTIDIANA ASSISTENZA AI PAZIENTI RICOVERATI E BISOGNOSI DI CURE E I SERVIZI SANITARI AI CITTADINI DEL TERRITORIO REGGINO.

INSOMMA UNA SANITA’ IN PIENA CRISI ,  IN CUI  LA CRONICA CARENZA DI PERSONALE SANITARIO E DI PERSONALE DI SUPPORTO METTE A RISCHIO I LIVELLI DI ASSISTENZA E LA QUALITA’ DEI SERVIZI DETERMINANDO LA  CHIUSURA DI ALCUNI REPARTI CON CONSEGUENTE ED INEVITABILE RIDUZIONE DEI POSTI LETTO.

UNA SANITA’ REGGINA CHE VERSA IN UNA CONDIZIONE DAVVERO EMERGENZIALE CHE COSTRINGE IL PERSONALE A LAVORARE CON IL TIMORE E L’ANSIA COSTANTE DI COMMETTERE ERRORI E CONDIZIONI DI LAVORO INSOPPORTABILI, CON ELEVATO RISCHIO DI STRESS DA LAVORO CORRELATO DOVUTO A TURNI STRESSANTI  E SPESSO CON PALESE DEMANSIONAMENTO CHE NON CONSENTONO UNA OTTIMIZZAZIONE DEL SERVIZIO AI PAZIENTI CHE SONO I PRIMI A RISENTIRNE E A SUBIRNE LE CONSEGUENZE, A CIO’ SI AGGIUNGE LA PREOCCUPAZIONE DOVUTA ALLA MANCANZA DI  CERTEZZA SULLA DATA UTILE PER IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI. SITUAZIONE ORMAI NON PIU’ SOPPORTABILI CHE LA FSI-USAE, COME ORGANISMO DI TUTELA E GARANZIA  DENUNCIA DA TEMPO A GRAN VOCE SENZA RICEVERE RISPOSTE CONCRETE.

E’ CHIARO CHE COSI’ SI OCCUPANO GLI ULTIMI POSTI DELLE GRADUATORIE D’EUROPA!

 

IL SEGRETARIO TERRITORIALE

Emanuela Barbuto

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.