GIOIOSA IONICA: IL BULLISMO A SCUOLA E IN RETE

482

Si è tenuto sabato scorso a Gioiosa Jonica l’incontro-dibattito su “Disagio giovanile e Bullismo” organizzato dall’Associazione Obiettivo Formazione, indirizzato agli allievi degli Istituti comprensivi Pedullà di Siderno e Brugnano di Gioiosa Jonica.

Molte le presenze intervenute durante il convegno. Innazitutto la Presidente dell’associazione, Maria Lucia Pugliese che ha sottolineato l’importanza di contrastare il fenomeno del bullismo, a scuola e in rete, a partire dalla formazione, compito che la cooperativa gioioana, accredita alla Regione Calabria e AICA, svolge per ragazzi di ogni età fin dalla nascita nell’ottobre 2017.

Anche Renato Marafioti, divulgatore e presidente regionale AICA,ha precisato che scopo dell’incontro è quello di sensibilizzare la coscienza di tutti, bambini, genitori e insegnanti su argomenti, bullismo e cyber bullismo attualissimi, che AICA studia soprattutto dal punto di vista delle certificazione: il web non è negativo ma per non trasformarlo in una prateria del crimine bisogna saperlo usare attraverso la cultura e la formazione.

Il tema è stato trattato anche dal punto di vista legale grazie all’Avv. Maria Pia Pulitanò del foro di Locri e patrocinante in Cassazione che ha illustrato gli interventi  del parlamento e della commissione europea sul fenomeno.

Infine, Francesco Rao presidente dipartimento sociologici Ans Calabria, ha incentrato la sua riflessione sul nuovo modello di comunicazione odierno: “è necessario, ha ribadito Rao, capire i ragazzi che comunicano oggi come dei vulcani, in modo veloce e dinamico, in un mondo fatto di teconologia e informatica spesso difficile da capire”.

 

 

FRANCESCA CLEMENO | redazione@telemia.it

 

 

INTERVISTE VISIBILI ALL’INTERNO DI TG NEWS

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.