I LICEI MAZZINI DI LOCRI ALL’AVANGUARDIA PROGETTUALE. SODDISFAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO SACCO E DEI DOCENTI

220

Grazie alla sempre grande disponibilità e apertura del dirigente scolastico, prof. Francesco Sacco, che ha subito accolto la proposta sperimentale, trentasette alunni di diverse classi dei Licei Mazzini hanno partecipato dal 12 al 14 marzo 2018 alProgetto offline. Una iniziativa molto importante, ideata e ottimanente realizzata dalla professoressa Maria Pia Battaglia.
Come sempre prezioso il lavoro dei docenti della prestigiosa Scuola, supportati dallo staff del dirigente, a cominciare dall’ottima vice preside, professoressa Girolama Polifrone. Gli alunni, accompagnati oltre che dalla prof.ssa Battaglia anche dalla prof.ssa Evelina Cappuccio, hanno trascorso tre giorni nell’agriturismo Fassi, immerso nella campagna di Guardavalle (CZ), senza utilizzare il cellulare divenuto, oggi, quasi un bene di prima necessità, del quale, sembra, nessuno possa farne e meno. L’iniziativa ha permesso il pieno raggiungimento, con grande soddisfazione generale, dell’obiettivo del progetto: riscoprire la comunicazione interpersonale, senza il filtro del mezzo tecnologico che la rende artificiale fino a distorcerne l’essenza. “I ragazzi” – secondo quanto espresso dai docenti – “hanno dimostrato, oltre ogni più ottimistica previsione, di apprezzare il tempo lento delle parole affidate agli sguardi, dei sorrisi diretti e veri e degli abbracci (come loro stessi hanno dichiarato durante le interviste).Tutti i ragazzi hanno partecipato alle attività proposte con atteggiamento gioiosamente attivo e propositivo. Hanno accettato di raccontare le proprie impressioni durante le interviste individuali e di gruppo.” Si sono messi in gioco assecondando la richiesta di vivere ogni esperienza da protagonisti e raramente hanno parlato della mancanza del cellulare (lasciato a casa prima della partenza). Quasi tutti i partecipanti hanno instaurato nuovi rapporti di amicizia con compagni di classi diverse dalla propria ed hanno sottolineato la soddisfazione scaturita dalla possibilità di stringere nuovi legami. L’assenza del telefono cellulare non ha condizionato né gli umori né l’entusiasmo per le attività proposte. Durante il soggiorno sono stati utilizzati materiali per le attività didattico-creative forniti dall’Associazione HYMNOS (Locri) e dall’Associazione La Gurfata(Riace).” La struttura ospitante, a detta dei docenti interessati, si è rivelata idonea ad accogliere esperienze analoghe a quella svolta in quest’occasione: atteggiamento cortese e attento da parte dei gestori, ottimo cibo, spazi al chiuso ampi e adeguati a svolgere attività in caso di maltempo, spazi all’aperto curati e caratterizzati dalla presenza dello zoo domestico che ha aggiunto una nota di allegria al soggiorno. La presenza delle ragazze addette alle foto e alle riprese video è stata determinante sia per la documentazione dell’esperienza che come assistenza diretta coadiuvante. Rossana Bruzzese (responsabile delle riprese video) e Alessandra Bellisario (addetta alle foto), entrambe risorse dell’Associazione Hymnos,hanno accettato di condividere l’esperienza senza nulla pretendere oltre alla copertura delle spese vive destinate alla confezione finale dei materiali prodotti. A breve, è stato annunciato, che sarà presentato il docufilmOFF LINE che racconterà l’esperienza.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.