Il Rotary club di Locri e la prevenzione dell’obesità infantile nella locride

296

Nell’ambito della programmazione di club service nell’anno rotariano 2017-2018 del Presidente Dr. Francesco Asprea , nella mattinata di mercoledì 7 marzo presso l’istituto Comprensivo di Roccella Jonica grazie alla Dirigente Scolastica Maria Giuliana Fraschè , è stato avviato il progetto del Rotary club di Locri per la prevenzione dell’obesità infantile.

Sono gli alunni della scuola i protagonisti del progetto che vede interessato il settore delle attività motorie e degli idonei stili alimentari,
con l’obbiettivo preventivo di ridurre la problematica sempre più attuale dei giovani in sovrappeso e potenziali candidati per malattie metaboliche e cardiovascolari, specialmente in età adulta.

Il leader del progetto è il Maestro e campione di arti marziali Vincenzo Ursino, che curerà il modulo sportivo studiato per consentire ai bambini la piena fruibilità della funzionalità motoria-cognitiva del proprio corpo e la gioia di interagire in maniera armonica con se stessi e con gli altri, all’insegna della migliore educazione relazionare tipica della filosofia delle arti marziali, abbinata al sano benessere fisico.

Il secondo modulo dedicato alla corretta alimentazione è stato curato dal dirigente medico del servizio dell’A.S.P. nonchè noto esperto della nutrizione Dr. Giuseppe Mirachi, che renderà i ragazzi edotti alle pratiche di una sana alimentazione e li guiderà ad intraprendere un percorso conoscitivo in questa fase delicata della crescita.

Il programma che vedrà la collaborazione anche degli insegnanti e della presidenza scolastica e che impegnerà gli alunni ed i tutor rotariani , si concluderà l’11 aprile, insieme a tutti i genitori dei ragazzi.

Infine,il 14 aprile presso il Convento dei Minimi di Roccella Jonica, vi sarà un incontro del Rotary, durante il quale avverrà la premiazione dei bambini partecipanti al progetto.

Questo progetto verrà replicato nel tempo in molte altre scuole di pari ordine e grado,ponendosi come un esempio da amplificare con la collaborazione di altre figure della società civile e del volontariato,i quali potranno giovarsi della formazione e dell’esperienza maturata dal progetto iniziale.

 

Laura Namia

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.