“La violenza di genere nei territori controllati dalla ‘ndrangheta”

227

Si svolgerà domani l’incontro che darà avvio al progetto “La violenza di genere nei territori controllati dalla ‘ndrangheta” che vede protagonisti l’IIS F. La Cava con il coordinamento di Libera Locride, il Centro di Women’s Studies Milly Villa dell’Università della Calabria e le diverse associazioni della rete. Il percorso ha come obiettivo quello di attivare processi di riconoscimento della violenza di genere nei diversi aspetti a partire dalla quotidianità delle ragazze e dei ragazzi nel contesto del territorio specifico della Locride. Il percorso ripropone un tema su cui Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie ha inteso porre l’attenzione nell’ultimo anno: il legame tra la violenza, la ‘ndrangheta e la memoria. In continuità con ciò, anche il coordinamento territoriale ha promosso una riflessione condivisa a partire dalle tante storie di violenza in cui poter leggere le dinamiche di un potere maschile che condiziona vite, speranze e corpi delle donne. Il percorso si articolerà durante tutto l’anno scolastico coinvolgendo il personale docente, attivando laboratori di ricerca e conoscenza del territorio con studentesse e studenti e valorizzando la rete territoriale. Tutto ciò al fine di rompere i legami di silenzio, consenso e di mancato riconoscimento rispetto alle situazioni di violenza, costruendo percorsi di conoscenza delle possibilità e delle alternative al fine di attivare meccanismi di trasformazione di territori e persone.

Il Modulo di domani verrà condotto dalla Dott.ssa Sabrina Garofalo, sociologa e ricercatrice Unical

 

 

Per il Coordinamento di Libera Locride

Deborah Cartisano (Referente)

Carmen Bagalà (responsabile formazione)

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.