L’ASSOCIAZIONE CONCA GLAUCA E IL “PRETE” DI FRANCESCO NIRTA

339

Non solo la presentazione di un libro, ma anche la possibilità di un interessante dibattito culturale arricchito dalla creazione di un dipinto estemporaneo ispirato al titolo del libro dell’artista Luigi Raffael e di una significativa relazione della poetessa Bruna Filippone. Su iniziativa dell’ Associazione “Conca Glauca” di Bovalino presieduta dal tandem femminile composto da Marinella Violi e Virginia Guerrisi è stato presentato, infatti, ” Un prete” l’ultima opera di Francesco Nirta, avvocato di professione e scrittore per passione. Un’opera fortemente impregnata di problematiche sociali del territorio che ripercorre la vita senza slanci e senza passioni di un prete di campagna, Don Benigno, tratteggiando le vicende che si accompagnano al suo tempo, quello dell’immediato primo dopoguerra,”quando le pensioni dei reduci, dei mutilati, degli invalidi e delle vedove dei caduti nella Grande Guerra avevano portato nel suo paesino denaro in quantità mai vista prima. All’evento culturale, svoltosi nei locali dell’associazione, ha partecipato anche il sindaco di Bovalino Vincenzo Maesano che ha espresso il suo apprezzamento per il costante impegno culturale della ” Conca Glauca” unitamente ad un folto pubblico che ha seguito con grande interesse il dibattito che si è aperto e al quale hanno partecipato vari esponenti della cultura Locridea che si sono interfacciati con l’autore del libro anche sulle tematiche di natura sociale che hanno caratterizzato alcune pagine della sua opera.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.