LOCRI (RC): VINCENZO FIATO: “VANNO RICONOSCIUTI I MERITI DI ALFONSO PASSAFARO”

332

Siamo in presenza di tre notizie giornalistiche, una certa, per quanto difettosa, una inedita ed una confusa.

1)Quella certa ed espressa con tono muscolare é che il sindaco Calabrese si ripropone a primo cittadino di Locri, ed è vero e pacifico che il suo operato avrá il responso democratico del corpo elettorale. Notizia certa, ma difettosa, dicevamo, perché non é cosí sicuro che alla fine la sua attuale compagine sarà, come sostenuto, tutta della partita, tra qualche conferma, che a quanto ci é dato sapere, in realtá ancora manca, e le dimissioni dell’assessore Cappuccio. Su quest’ultimo “caso”, basta leggere la dettagliata e coerente nota data alla stampa dall’ex assessore, per acconciarsi a dire “come possono non occuparsene gli organi competenti?”. Il distacco di Alfonso Passafaro dalla maggioranza che guida il comune di Locri , altro aspetto fondamentale, non puó essere trattato da Calabrese sbrigativamente; esso ha un profondo valore politico e, come diremo, anche e soprattutto di prospettiva. Alfonso Passafaro fu il vero collante della lista vincente di centrodestra e si accontentó di farsi “ripagare” con la fatica, sorretta al meglio per la cittá, di assessore all’Ambiente. Sta valutando con pacatezza e fermezza  di fare sintesi dei motivi del suo distacco dalla maggioranza, ha dato il via ad un progetto del quale diremo in conclusione. Parafrasando un autore, un uomo é ben piú della somma del suo essere e del suo essere stato, deve avere un impatto decisivo nel futuro della comunità, e Alfonso Passafaro possiede i tratti della generosità e della lealtá per essere importante per la comunità locrese e per il comprensorio nei tempi che verranno in avanti. Questa potrà essere, appunto, la conclusione della nota, ma non prima di aver parlato delle altre due notizie che abbiamo letto, quella inedita e quella confusa.

2)È nuova (chi l’ha scritto potrebbe rassicurarci sulla fonte) la notizia che il Dott. Mario Filocamo,  ex Presidente del Tribunale, potrebbe rappresentare l’alternativa a Calabrese come candidato a sindaco di una lista civica, candidatura che dovrebbe essere assunta per le sue apprezzate doti professionali e umane e che sarebbe successiva ad una sua pubblica smentita ad un convegno tenuto l’ottobre scorso a Siderno.

3 È incerta la notizia della convocazione di una riunione di tutti i partiti ed i movimenti di destra e di sinistra per costruire un fronte comune per competere in maniera credibile per il comune in alternativa a Calabrese. Nel senso, é frutto di una indicativa ricerca giornalistica o é stata data da qualcuno? Non definita neppure nello svolgimento, eppure bisognerà farlo, perché abbiamo giá letto  puntualizzazioni da parte di qualche soggetto citato. Si deve spiegare bene la strategia messa all’ordine di giorno della riunione, il perchè di tale promettente costruzione trasversale. Va incoraggiata, se non strutturata meglio. Le elezioni di pochi giorni fa ci hanno detto che nella politica e nelle istituzioni c’è un “mondo nuovo” : ognuno, senza rinnegare le proprie impostazioni, deve saperlo interpretare in modo nuovo e a totale vantaggio dei cittadini. In più posti si stanno sperimentando queste nuove alleanze fatte per dare risposte ai bisogni della gente e non a favore di organigrammi per i singoli, magari firmate per (tentare di)andare oltre il perimetro locale, ma penalizzandolo. Vale a livello nazionale l’esperimento, tanto piú puó valere negli enti locali. E qui da noi, come non riconoscere una primogenitura ad Alfonso Passafaro, che questa impostazione l’ha raccomandata a tanti validi interlocutori? A quanto pare, viene  condivisa. A tanti aveva iniziato a parlarne già l’anno successivo all’avvio della  legislatura, quando comprese che le cose non sarebbero andate affatto bene per la cittá e  scelse di dare diversamente il suo contributo.

Avvocato Vincenzo Fiato

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.