Sab. Gen 23rd, 2021

Tirare le somme di una delle più particolari campagne elettorali è difficile, ma solo se si pensa al lavoro legato alle dinamiche partitiche e non al carico umano che ha comportato. In questo mese sono stata in quasi tutta la Calabria, ho visto paesi e persone che conoscevo bene e dove ho lasciato parte del mio cuore e luoghi nuovi, dove il mio cuore ha ripreso a battere per l’emozione di scoprire, mai con meraviglia e sempre con orgoglio, che la Calabria è fatta di bei luoghi e tante belle persone.

La responsabilità di rappresentare un partito che fa della giustizia sociale e della serietà dell’impegno il senso del suo essere mi ha spinta a spendermi sul territorio intero senza risparmiarmi, dispiaciuta per non essere potuta  andare in tutti i paesi della Calabria. Auguro a tutti coloro che vogliono fare politica di vivere una simile esperienza. Solo il territorio e la gente può dirti cosa fare, non può essere il candidato a dare le risposte ma deve assumere la veste della persona che ascolta. Che riceve le istanze di un territorio per farsene umilmente portatore nelle sedi parlamentari.

Il Partito Democratico è il partito che ha governato l’Italia tirandola fuori dalla crisi che l’aveva colpita. Bastano i dati ISTAT che rappresentano la nuova condizione  socio-economica italiana:PIL+1,5%, il massimo dal 2010; deficit in calo all’1,9%; tasso di occupazione al 51,8%, il massimo dal 2008. Questo per rispondere a quanti ancora si ostinano, soloper scopi elettorali e personalistici, a dire che “non è camvbiato nulla”.

lo dicono gli uomini e le donne che lo compongono. Persone dotate di grandissima forza e senso di solidarietà sociale, di responsabilità civica e di visione di un mondo migliore per tutti. Ho imparato dai veterani e ho appreso dai giovani. Ragazzi e ragazze impegnati, attivi, con idee efficaci, che hanno bisogno di avere spazio per esprimersi.

I partiti e i politici che marciano contro l’Italia lo fanno  attraverso una comunicazione deviata anche con le false notizia per ottenere consenso, che manipola l’ ingenuità dei giovani di buona volontà che pensano di poter avere voce e spazio. Ho sentito parole ripetute da decenni, tutte uguali, scompostamente raccolte. E ho visto invece il Partito Democratico, un gruppo di uomini e donne vestiti di buona volontà che portano la propria professionalità, esperienza, fatica al servizio della gente.

I dati sono verificabili, i Governi a guida PD hanno fatto molto, certo, molto ancora rimane da fare, ma i passi in avanti sono stati fatti e sono molti, Reddito di Inclusione, Legge Dopo di Noi, Legge contro il caporalato, Legge per i Piccoli Comuni, sono solo alcune delle 100cose fatte dal governoRenzi-Gentiloni. Non ci sono dubbi sulla concretezza di un lavoro di Governo serio e fattivo. Lo si vede con uno degli ultimi atti  di Governo firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano DelRio, l’investimento di 440 milioni di euro per le ferrovie regionali isolate, di cui 74,86 milioni per le Ferrovie della Calabria. Il decreto ministeriale segue quello da 254 milioni firmato lo scorso settembre.

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) due giorni fa, ha approvato un piano di investimenti del valore di 740 milioni di euro per rafforzare l’offerta culturale e potenziare i sistemi urbani e di promozione turistica. 55,7 milioni di euro per il rafforzamento del Piano strategico del Turismo attraverso interventi a sostegno delle politiche per il turismo sostenibile per la riqualificazione delle destinazioni del Sud Italia, per finanziare il progetto Wi-Fi Italia che mette in rete le diverse reti WiFi pubbliche con un sistema di autenticazione unico e per finanziare il progetto Montagna Italia che punta alla riqualificazione dell’offerta

Il cd. Decreto Sud, recentemente entrato in vigore, è dedicato a un nuovo piano per favorire la crescita economica nelle aree del Mezzogiorno, e    introduce a questo fine due misure principali :

1) la misura denominata Resto al Sud per l’imprenditoria giovanile

2) il nuovo concetto di Zona economica speciale, c.d. ZES,  già diffuse all’estero , che individua zone del paese  collegate ad una area portuale, destinatarie  di  importanti benefici fiscali e semplificazioni amministrative. La strada quindi è tracciata, occorre non lasciarla. Occorre votare un partito serio e concreto.

L’esercizio del voto non è un gioco ma una grande responsabilità che non va demandata ad altri non votando, che non va usata come strumento di protesta ma come scelta oculata di quello che si vuole raggiungere.

Negli ultimi giorni di campagna ho apprezzato interventi arrivati al di fuori del mondo prettamente elettorale per ricordare alcuni punti fermi. Come le ultime indicazioni arrivate dal giudice Lombardo e dal Ministro Minniti; è importante che, in questa campagna elettorale, le voci contrarie alle consorterie mafiose e agli ambiti grigi che da essa traggono forza, siano chiaramente forti e determinate nel respingerle e nel combatterle, anche con un impegno scritto firmato sul “Registro della Cittadinanza consapevole” presso la Prefettura di Reggio Calabria, soprattutto per ribadire che non vogliamo e respingiamo i voti della ndrangheta, diretti e/o indiretti.

Il contributo del Presidente del Parco d’Aspromonte, Giuseppe Bombino, è stato un altro importante momento per ribadire il mio impegno. L’integrazione del Parco con il resto del territorio e con le azioni tese a valorizzarlo deve essere garantita. E questo sarà il mio impegno come rappresentante in Parlamento del nostro territorio. Sto già portando avanti un continuo confronto con amministratori, cittadini e associazioni,  e così sarà in futuro. Un metodo  di lavoro che andrà a scandagliare le problematiche  delle aree di riferimento  teso a realizzare un programma operativo che individui le necessità e lavori agli strumenti per soddisfarle, lavorando insieme, senza soluzioni dall’alto.

Mi rivolgo soprattutto agli indecisi. Capisco le loro indecisioni che sono state alimentate da una campagna elettorale che gli avversari del PD hanno reso volutamente confusa e fuorviante proprio per offuscare i fatti Concreti realizzati. Chiedo a questi elettori di  valutare  la superficialità degli attacchi mediatici, il fango delle fake news, la vacuità di programmi sventagliati senza nessuna possibilità di poterli attuare se non a prezzo di un grande sacrificio economico. E di valutare nel contempo   il solido e serio impegno del Partito Democratico. i FATTI CONCRETI  del programma PD già realizzato dando una  nuova dignità all’Italia.

Con il senso di responsabilità verso voi stessi e il nostro territorio, sarà sicuramente un voto ben speso. Noi sappiamo cosa stiamo facendo, lavoriamo sodo e costruiamo pensando a tutti i cittadini calabresi.per una terra che sappia essere giusta, libera e affrancata da mafie e speculazioni.

 

 

 

02.03.2018

Maria Carmela Lanzetta

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.