Pasqua, a Caulonia il tradizionale rito del Caracolo

550

Come ogni anno a Caulonia si rinnova il tradizionale appuntamento del sabato Santo con il Caracolo. La funzione religiosa, tra le più suggestive ed attese dai fedeli calabresi. Il rito antico si svolge nella piazza principale del paese (piazza Mese), ha come protagonisti le statue di S.Giovanni,la Madonna Immacolata e Gesù risorto. Giovanni per tre volte(camminando sempre piu veloce)fa da tramite tra Gesù e Maria per annunciarle che suo figlio è risorto; ma la Vergine non crede alle parole dell’apostolo se non alla terza volta la quale lo segue in piazza….. la Madonna, che porta un velo nero segno del lutto, quando vede che Gesù è davvero risorto allora gli corre incontro e perde il velo del lutto e sfoggia un bellissimo mantello azzurro. Le campane e la banda subito iniziano a suonare a festa e il tutto accompagnato da applausi da parte della gente in piazza . Dopo l’incontro fra Gesù e Maria, si da inizio alla processione che si avvia per le strade principali. Le statue, portate in processione per le vie del paese, che rappresentano i momenti più significativi della Passione di Cristo. Il rito ha inizio quando le due arciconfraternite cittadine con i propri confratelli vestiti di saio bianco e incappucciati, si incontrano nel punto centrale del paese. Dopo una lunga sfilata il corteo giunge in piazza Mese. L’attraversamento della piazza richiede circa un’ora e dà luogo ad una serpentina, scandita dal suono delle raganelle, alla quale prendono parte, preceduti dalla banda, statue, fedeli, confratelli, aste, stendardi, croci e pennoni.

cg | redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.