Reggio Calabria, Marziale: “necessario fornire supporto ai tutori per minori stranieri”

261

Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha ricevuto stamane a Palazzo Campanella i rappresentanti dell’UNHCR, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Valentina Ranaldi e Isacco Consonni. “Abbiamo discusso – spiega il Garante – sulla necessità di fornire supporto ai tutori per minori stranieri non accompagnati operanti in Calabria, a quelli in fase di formazione tanto quanto a quelli già formati e debitamente inseriti nell’elenco predisposto dal Garante, per questi ultimi in termini di aggiornamento. Avere a che fare con i minori che sbarcano sulle nostre coste, con i loro legittimi diritti, portatori di usi e culture diverse, non è azione facile. Al tutore è richiesta vocazione personale, ma anche e soprattutto continua formazione, non esauribile nella prima fase di formazione”. ”Il fenomeno migratorio – continua Marziale – non è destinato ad esaurirsi nel giro di poco tempo, pertanto è necessario prepararsi a gestirlo nei modi più civili ed evoluti e da qui a poco il mio ufficio insieme all’Alto Commissariato , di concerto con altre istituzioni metteremo a punto un piano di costante formazione ed aggiornamento a beneficio dei tutori”.

strettoweb

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.