Salvini: “sarò davvero Senatore della Calabria, ci tornerò al più presto. Adoro peperoncino, ‘nduja e cipolla di Tropea”

403

Salvini continua a parlare della Calabria dopo le elezioni: ecco cos’ha detto oggi

Il tema delle nuove tessere della Lega, che non presentano piu’ la parola nord “affascina” secondo Matteo Salvini “solo tre giornalisti” e non prelude ad un congresso del partito, almeno imminente. Il segretario del Carroccio ne ha parlato oggi a margine della scuola di formazione politica a Milano: “Prima c’e’ la possibilita’ di fare un governo per passare dalle parole ai fatti, poi la Lega fara’ quello che deve fare“, ovvero solo dopo “si faranno i congressi“. Tuttavia, “la strada della Lega e’ segnata da qualche tempo” ha detto sicuro il segretario ora in corsa per la carica da premier: “Gli italiani e i militanti della Lega mi stanno chiedendo fatti concreti, poi nomi e simboli arriveranno a tempo debito“. Tuttavia Salvini non risparmia una stoccata ai detrattori della sua linea politica ispirata ad un partito nazionale: “Sono stati smentiti tutti quei gufi da salotto che dicevano che la scelta nazionale della Lega ci avrebbe penalizzato al nord“, e rivendica con orgoglio di essere il “primo partito in Veneto, Lombardia e Piemonte“, ma anche di aver preso i voti e “la fiducia da quel sud che non vuole assistenza ma lavoro, parita’ di condizioni, scuola, sanita’ e infrastrutture“. Infine scherza: “Io sono senatore della Calabria e saro’ al piu’ presto nella mia terra di elezione. Adoro il peperoncino, la ‘nduja e la cipolla di Tropea. Faccio parte di una squadra di 183 parlamentari di cui sono orgoglioso: mi piacciono tutti dal primo all’ultimo“.

strettoweb

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.