Dom. Lug 3rd, 2022

L’amministrazione comunale ha deciso di cercare di risolvere un problema abbastanza annoso per la città, quello del randagismo, assegnando in concessione ad una associazione un terreno confiscato alla criminalità organizzata per la realizzazione e la gestione di un canile che garantisca un servizio di custodia, mantenimento, identificazione e sterilizzazione anche dei cani randagi. Per questo motivo con delibera di giunta è stato approvato un apposito schema di disciplinare inviato anche all’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata di Reggio Calabria ed al Nucleo di Supporto presso la Prefettura di Reggio Calabria . Il sito indicato è ubicato in contrada Ferraro e la scelta dell’amministrazione per l’aggiudicazione provvisorio è caduta sull ‘Associazione “Cuore Randagio Onlus”, di Campofelice di Roccella (PA) a seguito di un apposito bando di gara fatto secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base degli indicatori e dei punteggi definiti dallo stesso bando . Successivamente il Responsabile del
Settore 5, Rocco Panetta, ha aggiudicato, in via definitiva, la gara in oggetto all’Associazione “Cuore Randagio Onlus” trasmettendo alla Giunta Comunale la decisione affinchè la stessa ” ai sensi dell’art. 12 del “Regolamento per la destinazione e l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata”, provvedesse ad assegnare il bene confiscato all’Associazione “Cuore Randagio Onlus”; cosa che è stata fatta nei giorni scorsi.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI