Siderno (Rc): il Comune revoca il contratto di affidamento in concessione della gestione del centro Polifunzionale

618

n. 149 Registro Generale del 26/02/2018

D E T E R M I N A Z I O N E
IL RESPONSABILE DEL SETTORE
Visto il Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni e integrazioni.
Visto il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante norme sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche.
Visto il regolamento di Organizzazione degli uffici e Servizi dell’Ente.
Visto il vigente Regolamento Comunale di Contabilità.
Visto il Decreto del Sindaco n. 10 del 26 maggio 2016 di conferimento delle funzioni dirigenziali di Responsabile SETTORE 1 – AFFARI GENERALI e di attribuzione della relativa indennità di posizione.
Dato atto che:

 con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 del 24 aprile 2017, è stato approvato il “Bilancio di Previsione Finanziaria (BPF) 2017-2019”.  con Deliberazione della Giunta Comunale n. 203 del 14 giugno 2017 è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione Integrato 2015-2017 Piano Dettagliato degli Obiettivi e Piano della Performance 2017.  con riferimento alla vigente normativa in materia di anticorruzione e trasparenza (L. n. 190/2012 e d.lgs. n. 33/2013), non esistono situazioni di conflitto d’interesse, limitative o preclusive delle funzioni gestionali inerenti al procedimento oggetto del presente atto determinativo o che potrebbero pregiudicare l’esercizio imparziale delle funzioni del sottoscritto responsabile del procedimento stesso e del sottoscritto responsabile del settore che adotta l’atto finale.

 sulla presente determinazione sono stati resi i pareri di regolarità tecnica e, ove dovuto, di regolarità contabile di cui all’art. 147bis del d.lgs. n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni e dell’art. 4 del Regolamento comunale sul sistema dei controlli interni.
Premesso che:
– Con contratto del 29 settembre 2003, Rep. n. 567, è stata affidata in concessione la gestione del
Centro Polifunzionale all’Associazione Sportiva Dilettantistica Club Sportivo Jonico, per la durata
di anni 15 (decorrenti dal 26 settembre 2003);

– L’art. VI del contratto de quo, prevedeva a carico dei concessionari il pagamento di “un canone annuo di € 7.500,00 oltre IVA, indicizzato annualmente al tasso convenuto del 5%. Il pagamento del canone avverrà in due rate posticipate semestrali”;
– A seguito di verifiche contabili, accertato il parziale pagamento solo di alcuni canoni annui, è stato avviato, a cura del Responsabile pro tempore del Settore 5 “Assetto del Territorio”, il procedimento di revoca della concessione (giusta nota prot. n. 23809 del 02.09.2015);
– con Determinazione del Responsabile del Settore 5, n. 246 del 24 agosto 2016 (Rep. Gen. n. 762 del 29.08.2016), è stata chiesta la restituzione dell’immobile con contestuale intimazione dello sgombro;
– con Determinazione del Responsabile del Settore 5, n. 267 del 04 ottobre 2016 (Rep. Gen. n. 909 del 05/10/2016) è stata sospesa l’efficacia della determina di cui sopra fino alla definizione di un accordo relativo alle modalità e termini di pagamento delle somme pregresse;
– con nota prot. 29580 del 13 ottobre 2016, avente ad oggetto “invito/sollecito/convocazionecontratto di affiidamento in concessione Rep. n° 567/2003 del 29 settembre 2003 – sospensione efficacia Determina n. 246 del 29.08.2016, avente ad oggetto “sgombero centro polifunzionale
sportivo”, il Presidente del Club Sportivo Jonico è stato invitato a regolarizzare i pagamenti;
– con nota prot. n. 3490 del 07 febbraio 2017, si è provveduto a diffidare e mettere in mora il gestore del centro polifunzionale per il pagamento della seconda rata riferita al 2° semestre 2016 per euro 3.750 oltre Iva ed indicizzazione annuale al 5%;
– Con delibera di Giunta n. 75 del 9 marzo 2017 è stata modificata la Struttura Organizzativa dell’Ente con istituzione, all’interno del settore 1 “AA.GG.”, del Servizio Patrimonio;
Dato atto che:
– Questo Settore, al fine di recuperare le somme maturate, ha avviato invano una serie di incontri tesi ad addivenire ad una soluzione bonaria della vicenda, nel corso dei quali sono state avanzate diverse ipotesi transattive;
– con nota del 17 gennaio 2018 prot. 001818, trasmessa a mezzo pec, il Responsabile ha invitato il Club sportivo, per il tramite del proprio legale, a definire la propria posizione, precisando che la somma da corrispondere al Comune di Siderno è pari ad € 109.644,69 (importo determinato
decurtando sia i lavori eseguiti che i pagamenti già corrisposti);
– con nota del 31 gennaio 2017, acquisita al protocollo dell’Ente in pari data al n. 3304, il Club Sportivo Jonico, per il tramite del proprio legale Avv. Fedele Pezzano, ha formulato ≪invito, ai sensi della normativa in materia, a sottoscrivere una convenzione di negoziazione assistita tesa, con
l’assistenza dei rispettivi avvocati, a cooperare in buona fede e con lealtà per risolvere in via amichevole la controversia≫;
– con Deliberazione n. 48 del 22 febbraio 2018 la Giunta Comunale ha autorizzato il Sindaco ad aderire all’invito relativo alla stipula di una convenzione di negoziazione assistita ai sensi dell’art. 2 del D.L. n° 132/2014 convertito in legge n° 162/2014;
Rilevato che la negoziazione assistita ha avuto esito negativo in quanto, all’incontro tenutosi il 22  febbraio 2018, non si è pervenuti ad alcun accordo ≪per le dif erenti posizioni delle parti in merito alle ragioni di fatto e dio diritto sottese alla vicenda in merito≫;
Visto l’art. XI del contratto di affidamento in concessione che sancisce: “Il Comune nelle forme stabilite per legge, procede alla revoca della concessione nei seguenti casi: a) mancato pagamento entro 30 giorni della scadenza di una sola rata del canone (…)”;
DETERMINA
1. DI REVOCARE, per le motivazioni espresse in narrativa, il contratto per l’affidamento in concessione della gestione del centro Polifunzionale Turistico-Sportivo, Rep. N. 567 del 29.09.2003 e, per l’effetto, dichiarare cessato ogni rapporto intercorrente tra l’Associazione Sportiva Dilettantistica ed il Comune di Siderno;
2. DI NOTIFICARE copia della presente determinazione all’Associazione Sportiva Dilettantistica Club Sportivo Jonico (Via Francesco Macrì, Siderno) ed all’ Avv. Fedele Pezzano (Via Leonardo da Vinci, n. 1, Siderno);
3. DI STABILIRE che il Club Sportivo Jonico deve provvedere, entro 15 giorni dalla notifica della presente, al rilascio dell’immobile libero da persone e cose e, contestualmente alla consegna delle chiavi, con avvertenza che in caso di inottemperanza si procederà allo sgombero secondo le modalità
previste dalla legge;
4. DI DEMANDARE al Collegio di difesa l’avvio di ogni azione ritenuta necessaria al recupero dei crediti maturati dal Comune;
5. DI COMUNICARE, altresì, la presente ai Responsabili del Settore 4 “Manutenzione” e del Settore 7 “Polizia Municipale” affinché provvedano, in contraddittorio col Club Sportivo Jonico in persona del legale rappresentante pro tempore, alla constatazione dello stato dei luoghi;
6. DI DISPORRE la pubblicazione del presente atto all’albo pretorio on line e sul sito istituzionale dell’Ente, Sezione Amministrazione Trasparente.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.