Mer. Gen 27th, 2021

– Ci sarà anche il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, al Primo Maggio della Federazione nazionale della stampa italiana che verrà celebrato a Reggio Calabria. “Nell’Auditorium Calipari di Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria, presente con il presidente Nicola Irto – é detto in un comunicato – dalle 9.30 alle 17.30 di martedì si ritroveranno, accanto al procuratore Gratteri, i vertici degli istituti di categoria dei giornalisti, a cominciare da Raffaele Lorusso e Carlo Parisi, segretario generale e segretario generale aggiunto della Fnsi; Carlo Verna, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti, e Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine della Calabria; Daniele Cerrato, presidente della Casagit; Giuseppe Gulletta, vicepresidente vicario dell’Inpgi; Michele Albanese, responsabile della Legalità per la Fnsi, e Giancarlo Tartaglia, Tommaso Daquanno e Ottavia Antoniazzi, direttore, vicedirettore e legale della Fnsi. Hanno, inoltre, assicurato la loro presenza, accanto a prestigiose firme del giornalismo italiano, uomini delle istituzioni, esponenti delle forze politiche e sociali. Tutti insieme per confrontarsi su un tema, quello del lavoro, che rappresenta a tutt’oggi la questione più urgente e il problema più feroce per l’intera comunità, non solo per la grande famiglia dei giornalisti. Non a caso alla giornata organizzata dal sindacato unitario dei giornalisti italiani hanno aderito anche la Cisal, che parteciperà con il segretario generale Francesco Cavallaro, e la Uil Calabria, con il segretario generale Santo Biondo”. “La ‘Festa del lavoro, dei diritti e della dignità’, promossa dalla Fnsi per la prima volta nella sua storia – si afferma ancora nella nota – sarà valida per i giornalisti che vi prenderanno parte quale occasione per acquisire 10 crediti formativi: come sempre, occorre iscriversi attraverso la piattaforma Sigef o direttamente il primo maggio all’Auditorium Calipari”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.