Addio a Francesco Misasi, la sua ultima corsa verso il Paradiso

2087

E’ rimasto vittima di un incidente stradale ma Francesco Misasi, storico pilota protagonista di innumerevoli corse in salita alla guida di bolidi da oltre tremila di cilindrata, non è morto alla guida di un’automobile. E’ stato investito da un furgone lungo la statale 18 tra San Lucido e Paola. Dopo un lieve tamponamento era sceso dalla sua Alfa 156 gialla per verificare i danni. Non ne ha avuto il tempo. Il furgone lo ha preso in pieno scaraventandolo a diversi metri di distanza. Il poveretto è finito sull’asfalto in una pozza di sangue. Immediati sono scattati i soccorsi. Sul posto sono giunti i sanitari del 118. E’ iniziata una corsa in ospedale prima a Paola poi verso l’Annunziata di Cosenza dove Misasi, giunto in condizioni disperate, è deceduto, lasciando nello sgomento la famiglia e gli amici. Nonostante l’età continuava a dare la polvere al volante dei bolidi che sono stati i suoi compagni di una vita.

(fonte ottoetrenta)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.