Autobomba a Limbadi: Dda, risposta Stato sarà forte

433
“Quello che é accaduto é sicuramente grave, ma la risposta dello Stato sarà forte”. Lo ha detto il Procuratore della Repubblica aggiunto di Catanzaro, Giovanni Bombardieri, commentando con i giornalisti l’attentato di ieri a Limbadi in cui é morto Matteo Vinci ed é rimasto gravemente ferito il padre Francesco.
“Già dal primo momento – ha aggiunto Bombardieri – i colleghi della Dda i Catanzaro e i carabinieri hanno esaminato tutta la vicenda. Per quanto riguarda il movente, non facciamo interpretazioni. Stiamo valutando tutti gli aspetti di quanto é accaduto, compreso quello della controversia legata a questioni di vicinato con persone imparentate col clan Mancuso”.
Bombardieri ha presieduto una riunione per fare il punto sulle indagini cui ha partecipato il prefetto di Vibo Valentia, Guido Longo, che nelle ore immediatamente successive all’attentato aveva convocato il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. “Le forze dell’Ordine – ha detto Longo – stanno lavorando col massimo impegno per fare luce su un fatto che é di una gravità inaudita”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.