Bovalino (Rc): sito Scinà, la giunta comunale autorizza il Sindaco a presentare esposto querela

360

LA GIUNTA MUNICIPALE
PREMESSO:
 che nel comune di Bovalino, in località Scinà, agli argini della fiumara Careri, insiste un sito che
fu utilizzato come discarica sino ai primi anni ottanta;
 che il sito in argomento risulta inserito nell’ambito del “ Progetto di bonifica e risanamento dei
siti inquinati “Piano di caratterizzazione, progettazione preliminare definitiva dei siti definiti ad
alto rischio nella Regione Calabria” Lotto 5 progetto operativo di bonifica”;
 che questo ente risulta beneficiario di un finanziamento pubblico di € 5.050.000,00 per la
realizzazione di un progetto di bonifica nell’ambito citato alla linea che precede;
 che l’attuale amministrazione ha accelerato l’iter amministrativo, con richiesta alla Regione
Calabria, ente finanziatore, dell’anticipazione del 10% del finanziamento, come da convenzione
sottoscritta con la Regione Calabria;
 che in esito a sopralluogo eseguito in data 13.3.2018 si è constatato che i cartelli impiantati nel
mese di agosto 2017 erano stati rimossi;
 che immediatamente si è provveduto ad impiantare nuovamente n. 7 cartelli plastificati;
 che, successivamente, in data 26.3.2018, al fine di monitorare la situazione del sito e verificare
le condizioni dello stesso a seguito delle abbondanti piogge del 24 e 25 marzo u.s., si è
constatato che i cartelli in argomento erano stati divelti e, alcuni sottratti, altri gettati in terra;
EVIDENZIATO che la condotta intollerabile ed illegale arreca danni evidenti agli interessi del
territorio e della comunità;
PRECISATO altresì che il sito è intercluso, da una parte da proprietà private e dall’altra dal letto
della fiumara Careri e la via di accesso è chiusa con un cancello;

RAVVISATA l’opportunità di proporre denuncia querela nei confronti di tutti i soggetti che
verranno ritenuti responsabili, chiedendone la punizione ai sensi di legge e riservandosi, altresì, di
costituirsi parte civile;
VISTO il parere FAVOREVOLE espresso ai sensi dell’art. 49 del D. L.vo n. 267/2000, dal
Responsabile dell’U.O. Affari Generali, per quanto riguarda la regolarità tecnica;
VISTO il vigente Statuto Comunale;
VISTO il TUEL n. 267/2000;
Con voti unanimi, espressi in forma palese,
D E L I B E R A
1. la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto e si intende riportata
integralmente ed approvata;
2. di autorizzare il Sindaco a presentare atto di denuncia-querela nei confronti di tutti i
soggetti che verranno ritenuti responsabili, chiedendone la punizione ai sensi di legge e
riservandosi, altresì, di costituirsi parte civile;
3. di trasmettere copia della presente al responsabile dell’U.O. Affari Generali per gli
adempimenti di competenza;
4. di dichiarare la presente immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 – comma 4 – del
D. L.vo n. 267/2000, con separata ed unanime votazione.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.