Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

CROTONE: DUE OPERAI MORTI IN UN CANTIERE EDILE

177

Ancora morti, ancora sul lavoro: è successo ieri mattina a Crotone. Un vecchio muro di contenimento in cemento armato è crollato in un cantiere edile sito lungo il viale Magna Grecia, il lungomare che porta alla zona archeologica di Capo Colonna, investendo alcuni operai; il bilancio è di due morti e un ferito grave. I soccorsi arrivati sul posto sono riusciti a estrarre dalle macerie un operaio trasportato in gravi condizioni all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, per gli altri due invece, un italiano 51enne e un rumeno di anni 35, non c’è stato scampo. Al momento del crollo gli operai stavano lavorando alla rimozione di vecchi manufatti per ottenere maggiore spazio per la nuova carreggiata. Sul posto, assieme ai sanitari e alle forze dell’ordine, anche il magistrato di turno della procura che avvierà le indagini per la ricostruzione della dinamica dell’incidente. “Una giornata tra le più tristi della storia della città” ha postato il sindaco crotonese che va a incrementare in modo estremamente preoccupante il numero di vittime sul lavoro in Italia.

Cordoglio e vicinanza alle famiglie delle vittime anche da parte dei sindacati; la CGIL ha, infatti, organizzato nella giornata di ieri una conferenza stampa in segno di solidarietà verso l’accaduto. I vari interventi hanno tenuto a precisare l’estrema attualità e importanza del tema della sicurezza sul lavoro visto le cifre preoccupanti che le statistiche ci restituiscono quando si parla di tale argomento.

Uno stillicidio per cui è necessario prendere accordi, e quello tra Confindustria e sindacati và già in questa direzione, per non risparmiare sulla sicurezza e per condannare e sanzionare tutte quelle aziende che non si uniformano alle direttive nazionali in materia.

Ripartire da Crotone, dunque, istituendo tavoli, organizzando manifestazioni e scioperi affinché il lavoro non si trasformi più in tragedia.

 

INTERVISTE INTERNE A TG NEWS

 

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.