GIOIOSA JONICA: CONVEGNO IN ONORE ALLO STORICO GIOIOSANO MARIO PELLICANO CASTAGNA

1279

ECCO UNA PARTE DEL CONTENUTO DELLA CONFERENZA STAMPA TENUTA OGGI A PALAZZO AMADURI DA MARILISA MORRONE E LIDIA RITORTO.
IL PROGRAMMA E’ IN VIA DI DEFINIZIONE E SARA’ PUBBLICATO APPENA PRONTO.
Il 28 e il 29 aprile presso l’Auditorium comunale di Gioiosa Jonica, si terrà il Convegno di Studi dal titolo Sistema feudale e civiltà mediterranea: economia, istituzioni, società, cultura, in memoria di Mario Pellicano Castagna (1922-1988) in occasione del trentennale della sua scomparsa.
Il Convegno è stato organizzato dal Circolo di Studi Storici Le Calabrie, sodalizio che opera in Calabria con ricerche, pubblicazione della rivista scientifica “Studi Calabresi” e organizzazione di eventi scientifici nel campo della Storia, dell’Archeologia e della Storia dell’Arte dal 1999. Il sodalizio ha sede legale a Gioiosa Jonica ma ad esso aderiscono soci da tutta Calabria ed oltre.
Il Convegno si avvale della fattiva collaborazione del Comune di Gioiosa Jonica e della famiglia dello scomparso studioso in memoria del quale si terrà il convegno, in particolare della figlia avv. Annamaria Pellicano. Quest’ultima, di recente, ha fatto donazione della personale biblioteca del padre alla Biblioteca comunale di Gioiosa Jonica: si tratta di decine di volumi rari che riguardano materie specifiche di interesse dello scrittore, quali la storia, l’araldica e la genealogia.
L’evento godrà del Patrocinio di Enti prestigiosi quale il MIBACT Segretariato regionale, La Deputazione di Storia Patria per la Calabria, la SISEM Società Italiana degli Storici dell’età moderna, l’Istituto Italiano dei Castelli, il Touring Club Italiano.
Il convegno, come detto, è organizzato in occasione del trentennale della morte di Mario Pellicano Castagna che ha dato l’opportunità al Circolo di progettare un incontro di studi incentrato su temi cari allo studioso, cioè il periodo feudale e tutto ciò che attiene a questo complesso sistema di amministrazione del territorio che ha interessato l’Italia meridionale (ovvero il Regno di Sicilia prima, poi Regno di Napoli) a partire dal XII secolo e fino al 1806. Mario Pellicano Castagna ha lasciato vari studi e pubblicazioni, ma in primo luogo un’opera fondamentale, “La storia dei feudi e dei titoli nobiliari della Calabria”, in più volumi, vero e proprio un punto di riferimento negli studi storici, negli studi storico-artistici e archeologici che riguardano la Calabria durante i sette secoli in cui il sistema feudale fu in vigore. A Mario Pellicano Castagna è dedicata la Biblioteca Comunale di Marina di Gioiosa Jonica.
Il convegno sarà di grande respiro, e vedrà impegnati ben diciotto cattedratici e studiosi della storia per due intere giornate. Saranno presenti docenti di varie università italiane, come i professori ordinari di storia Medievale e Moderna Giuseppe Caridi, Aurelio Musi, Pietro Dalena insigni studiosi della materia, tra i massimi esperti internazionali del settore. Inoltre, professori associati e cultori della materia di storia e storia dell’arte, funzionari di Soprintendenza, membri di prestigiosi sodalizi culturali. Nel convegno si tratteranno argomenti di carattere generale e specifici studi su tematiche varie che riguardano soprattutto la Calabria e l’intero Regno meridionale. Al convegno sarà associata una mostra documentaria sulla vita e l’opera di Mario Pellicano Castagna, in cui saranno esposti effetti personali, appunti, diari, fotografie ed altro materiale che faranno conoscere più da vicino l’uomo e lo studioso.
Le relazioni saranno pubblicate in tempi brevi in un volume di Atti del Convegno; nel volume troverà anche spazio un saggio inedito di Mario Pellicano Castagna, edito a cura della figlia Annamaria.
Nell’occasione dell’evento, che coinciderà anche con il lungo ponte del 1° maggio, l’Amministrazione comunale curerà un’apertura speciale di tutti i siti e i monumenti storici della città: la villa romana del Naniglio, il Castello, la chiesa dell’Addolorata, il palazzo Amaduri.
L’intensa “due giorni” culturale si concluderà, domenica pomeriggio, con una visita guidata a Gioiosa condotta dai soci del Circolo di Studi Storici “Le Calabrie”, tutti esperti del settore storico, archeologico ed artistico.

Di seguito una scheda informativa sul Circolo di Studi Storici “Le Calabrie” e il programma completo del Convegno

CIRCOLO DI STUDI STORICI “LE CALABRIE”
Il Circolo di Studi Storici “Le Calabrie” è un’associazione costituita nel 1999 che si occupa di ricerca storica per la Calabria a livello scientifico (Storia della Calabria dalla fine del mondo antico alla fine dell’Età moderna). I filoni di ricerca sono storia, arte e archeologia e i soci sono Storici, Archeologi e Storici
dell’Arte che operano in ambito accademico, delle Soprintendenze ed altre istituzioni culturali.
-Pubblica una Rivista Scientifica inserita negli elenchi dell’ANVUR, dal titolo “Studi Calabresi” che ospita saggi e ricerche su Storia, Arte ed Archeologia della Calabria.
-Organizza convegni, conferenze, mostre, scavi archeologici in collaborazione con la Soprintendenza, viaggi di studio ed altre attività culturali di vario genere.
-Gli argomenti presentati negli eventi del Circolo sono sempre ricerche scientifiche attinenti con i temi trattati dal sodalizio finalizzate solo all’ampliamento delle conoscenze in questo campo.
Chiunque, cultore o appassionato di Storia, può divenire Socio del Circolo, previa approvazione del direttivo. Esistono due categorie di Soci.
1) I Soci Aderenti (giovani studiosi o semplici appassionati di storia)
2) I Soci Cultori (studiosi di professione o persone che in modo continuativo abbiano all’attivo una propria produzione scientifica edita)
Per maggiori informazioni si veda il sito www.lecalabrie.org

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.