Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

“GUIDANDO LA VITA”: A POLISTENA UN CONVEGNO SULLA SICUREZZA STRADALE

189

È questo il titolo dell’incontro che gli Amici del Lupo in collaborazione con l’Itis di Polistena hanno organizzato per parlare di sicurezza stradale.

Dopo i saluti del Preside Franco Mileto, grazie alle relazioni dell’Ing. Collini del comando provinciale dei Vigili del Fuoco, è del Comandante Fossella della Polizia Stradale di Siderno, i ragazzi hanno preso atto dei spaventosi numeri sugli incidenti che ogni anno avvengono sulle strade Italiane.

Nel 2016 si sono verificati in Italia 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) e 249.175 feriti.

Dopo due anni di stagnazione il numero dei morti torna a ridursi rispetto al 2015 (-145 unità, pari a-4,2%).

Tra le vittime sono in aumento i ciclisti (275, +9,6%) e i ciclomotoristi (116, +10,5%), stabili gli automobilisti deceduti (1.470, +0,1%) mentre risultano in calo motociclisti (657, -15,0%) e pedoni (570, -5,3%).

Tra i comportamenti errati più frequenti sono da segnalare la guida distratta, (utilizzo del cellulare)il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 41,5% dei casi).

Toccante ed emozionante è stata poi la testimonianza di Mike Petulla’ papà di Chiara che ha parlato ai ragazzi della sua “esperienza” e su quanto sia oggi importante la donazione degli organi. Fratel Stefano Caria portavoce del Forum del Terzo settore della piana ha chiesto ai ragazzi di non sprecare la loro energia e la loro giovinezza ma di metterla a disposizione di chi ha bisogno,facendo del volontariato,anche questo è donare la Vita.

Infine il presidente Letterio De Domenico molto emozionato ha parlato ai ragazzi di Francesco di quello che rappresenta per tutti i loro, di quanto sia importante farlo conoscere a chi non ha avuto questa fortuna, è dopo aver raccontato la sua esperienza personale di quanto successo quel giorno dell’incidente e di come un gruppo di ragazzi normalissimi in memoria di un caro amico si sono messi insieme per andare in giro a parlare di sicurezza stradale, ha chiesto ai ragazzi di rispettare le regole le regole della strada,ma non per non prendere una multa ma per non perdere la Vita..

 

Gli amici del lupo

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.