Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

L’UNITA’ E’ L’ARMA VINCENTE PER AFFRONTARE I PROBLEMI DELLA LOCRIDE

162

L’unità e la sinergia delle azioni sono le arme vincenti per cercare di dare respiro ai problemi della Locride. Non è piu’ di tempo di promesse e di passerelle e, ieri, a Caulonia il messaggio, molto forte, che da piu’ parti, si è levato, è stato chiaro: la sopportazione della Locride è ormai arrivata al capolinea e se i sindaci con Franco Candia e Rosario Rocca in testa hanno voluto indicare la manifestazione sul Ponte Allaro con il semplice appellativo di “presidio democratico” è sembrato chiaro, come ha rimarcato il sindaco di Caulonia, Caterina Belcastro che, adesso, la gente vuole tempi e certezze. Basta promesse che puntualmente rimangono disattese e basta giochini a rimpiattino che portano solo ad inutili perdite di tempo come è avvenuto , e sta avvenendo, con i lavori sul Ponte Allaro. La gente è stanca ed è pronta alla mobilitazione perchè è stremata anche sul piano economico . E, dunque, quella di ieri è l’avvio di una nuova fase del territorio che avrà la sua seconda tappa con l’incontro di sabato prossimo , per parlare del prolungamento della SS.106 da Locri sino ad Ardore, cittadina dove si concluderà l’ulteriore manifestazione, che pèartirà da Locri, e organizzata dai sindaci ma alla quale – questo è il punto principale che è stato messo a fuoco durante gli interventi – parteciperanno in maniera compatta, oltre ai sindaci, le associazioni del territorio, i rappresentanti sindacali e soprattutto i cittadini molti dei quali hanno partecipato già, in maniera spontanea, all’incontro di ieri. L’appello di Mimma Pacifici, segretaria provinciale della Cgil a Mario Diano presidente del Corsecom , che anche ieri, hanno ribadito l’importanza che i primi cittadini non vengano lasciati soli nella battaglia per lo sviluppo della Locride è stato ben recepito e in molti hanno capito che la strada giusta per dare spinta al territorio passa proprio attraverso un discorso unitario che, deve coinvolgere la gente e, finalmente, possa evitare di dare alibi a chi vuole ancora tenere emarginato il territorio della Locride.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.