Pallavolo: sogna la Jolly, dall’Aspromonte a un passo dall’ A2

319

Da Cinquefrondi, piccolo centro del reggino, a playoff nazionali

Dal profondo Sud alle soglie della serie A. E’ la favola della Jolly Pallavolo di Cinquefrondi, 6.000 anime nel reggino a un passo dall’Aspromonte. La Jolly ha dominato il campionato di Serie B guadagnando, con due turni di anticipo, i playoff per la serie A2 che cominceranno a metà maggio e vedranno in campo Napoli, Macerata, Ferrara, Cagliari, Roma e altre che devono ancora qualificarsi. L’ultima vittoria, quella decisiva, ai danni del Palermo, è stata ottenuta in casa al PalaBonini, un secco 3-0 che ha scatenato entusiasmo in questo piccolo centro, felice di festeggiare la Jolly che non è solo un volley club, con più squadre, anche giovanili e femminili, ma una bella realtà in un territorio difficile. “Non nascondo – dice il 36enne tecnico, Antonio Polimeni- che gli obiettivi societari erano quelli di un campionato tranquillo, anche e soprattutto in relazione al piccolo budget a disposizione”. Poi però la Jolly si è ritrovata in vetta, cos’è successo? “Ho chiesto a ciascun giocatore di migliorarsi in qualcosa, di pensare come squadra e i risultati sono venuti”. Strepitoso il girone di ritorno, dieci vittorie su dieci partite. Nel PalaBonini di Cinquefrondi (già l’esistenza di un palasport qui è segno di distinzione) la Jolly fa il pieno di pubblico, con coreografie degne di grandi arene sportive. Nata nel 1977, e sempre guidata dal prof.Mario Ceruso, la Jolly è andata sempre più affermandosi. Partita dalle serie minori, ora punta la scena nazionale. “Siamo convinti dei nostri valori, vedremo dove si può arrivare” spiega Polimeni. Il club ha intorno tanti amici e tifosi che hanno finito per trasformare la Jolly in un fenomeno popolare: l’associazione ‘EdicoladiPinuccio’ trasmette le partite in diretta web, Tullio Pronestì cura il settore foto, Gianluca Raso l’ufficio stampa, Giuseppe Longo fa il ds. Tutti impegnati gratuitamente. Un aiuto economico arriva da piccoli imprenditori locali (Diper, Mand’or e Villa Elisa). Insomma, un successo fatto in casa. E la speranza di vincere i playoff cammina insieme alla domanda con quali fondi giocare in serie A? Ma ci sarà tempo per rispondere La rosa di questa squadra che fa sognare i tifosi (Domenico Laganà, Alberto Limberger Neto, Matteo Bonati, Andrea Presta, Matheus Dall’Agnol, Nicolas Nardi, Antony Imbesi, Alessandro Santacroce, Samuele Aprile, Giacomo Varamo, Alessandro Tofoli, Alessandro Bellucci, Giovanni Chillemi) comprende giocatori che interessano i grandi club, ma per ora si battono per un posto al sole con la Jolly. Su alcuni ci sono già gli occhi della Nazionale che nel 2015 fece uno stage proprio a Cinquefrondi. Nel successo della Jolly c’è un’intera comunità, unita nella passione sportiva. Comunque finirà, il sindaco Conia nominerà Polimeni cittadino onorario. Ora si aspetta di conoscere le rivali dirette dei playoff. Il sogno della Serie A continua.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.