SERIE D | CONTINUA IL “TRIELLO” IN VETTA, ROCCELLA TRAVOLGENTE, PAREGGIO PIROTECNICO DELLA PALMESE, CITTANOVESE KO

233

Continua la lotta al vertice grazie alle vittorie della Nocerina contro la Cittanovese e della Vibonese contro l’Igea (foto profilo Facebook della Cittanovese). Pareggio, a tempo ormai scaduto, per la Palmese che fa 4-4 in quel di Messina. L’Isola Capo Rizzuto perde in malo modo sul campo della Gelbison mentre il Roccella tramortisce l’Ebolitana.

LE CALABRESI DEL GIRONE I

CITTANOVESE – NOCERINA 0-3

Cittanovese

I Molossi sfiorano la rete al minuto 11. Alvino mette al centro servendo Vitolo il quale, però, si vede negare la gioia grazie a Cianci che salva sulla linea. Al minuto 30 Nocerina in vantaggio su calcio di rigore realizzato da Dieme. La Cittanovese, per poco, non trova il pari a seguito di un disimpegno errato della difesa campana.

Nel secondo tempo Dieme segna la seconda rete di giornata. Dopo la mezz’ora di gioco espulso Paviglianiti per la Cittanovese. Al minuto 33 la Nocerina va ancora a segno, a seguito di un’ingenuità di Dagui. Ad approfittarne è Bartoccini che supera il portiere e fa goal.

GELBISON – ISOLA CAPO RIZZUTO 3-1

La Gelbison si rende pericolosa al minuto 16. Calcio di punizione di Uliano e palla sulla traversa. La sfera non esce e Chiumarulo la manda in rete: l’arbitro ferma tutto per sospetta posizione di fuorigioco. La squadra lucana si divora l’occasione, a tu per tu davanti al portiere, con Tandara. Al 41’ goal dell’Isola con un colpo di testa di Pellizzi.

Con la ripresa del gioco, colpo di testa di Tandara: parata del portiere avversario. Al minuto 16 pari della Gelbison, dagli 11 metri, con Chimarulo. La Gelbison ribalta il risultato con la rete di Cammarota. Chiusura dei giochi per la squadra di casa grazie a Chiumarulo.

MESSINA – PALMESE 4-4

Padroni di casa subito in ottica offensiva sin dai primi minuti di gioco. Il Messina sfiora la rete al 16’ con Mascari: occasione importante quella dei giallorossi. La Palmese, poco dopo la mezz’ora, trova la rete con Molinaro. Trentinella, al minuto 42, gela la tifoseria scudata: è 0-2 neroverde.

Migliorini accorcia le distanze appena entrati in campo. Il Messina adesso ci crede e sfiora il pareggio sull’asse Ragosta-Mascari. Al minuto 58 Mascari fa il 2-2. Rimonta completata per il Messina dopo il calcio di rigore realizzato dal centravanti Cocuzza. Sigillo di Mascari che sembra aver chiuso la contesa sullo Stretto. Dopo il 4-3 di Vitale arriva però la doccia fredda, per i giallorossi, con la marcatura a tempo scaduto di Metallo.

ROCCELLA – EBOLITANA 4-0

Doppia occasione per il Roccella. A provarci è prima Malerba e poi Plescia ma la retroguardia campana si oppone con decisione. L’Ebolitana tenta la reazione ma sono ancora i calabresi ad attaccare. Al 26’ Catalano prova un’altra azione offensiva ma l’esito non è dei migliori. Dopo 60 secondi goal di Faella su assist di Catalano.

Al 4’ della ripresa Catalano inquadra il bersaglio su calcio di rigore: è 2-0 per il Roccella. Il protagonista di giornata è ancora Catalano che realizza la terza marcatura. C’è spazio anche per la quarta rete realizzata da Plescia grazie ad un’estrema punizione.

VIBONESE – IGEA VIRTUS 2-1

A passare in avanti è la squadra di casa. La Vibonese va a segno con Ba al minuto 24. La reazione dell’Igea Virtus non tarda però ad arrivare. Al 38’ i siciliani pareggiano i conti con Biondi. Il primo tempo si chiude in parità.

Con la ripresa del gioco rossoblù vicini alla rete dopo la conclusione di Obodo. Al minuto 35 Vibonese nuovamente in avanti con la marcatura decisiva di Silvestri. I rossoblù conquistano un’altra vittoria davanti al proprio pubblico. Nocerina

RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 31° GIORNATA

(FONTE OTTOETRENTA)

Facebook Comments



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *