SIDERNO : IL FUTURO NELLA RELAZIONE DELL’ASSESSORE GIANNI LANZAFAME

274

Quali sono gli aspetti essenziali del bilancio di previsione approvato nell’ultima seduta del Consiglio comunale ? Secondo l’assessore Gianni Lanzafame, che ha ricordato, in premessa, gli sforzi che sono stati fatti per uscire dal dissesto ( siamo ormai nella fase conclusiva…) i dati più significativi del bilancio, iniziano dal “pareggio” ottenuto sulla base del totale generale delle entrate di 25 milioni 295 mila euro e di pari importo per il totale delle spese perchè, intanto, sono salvaguardati gli equilibri economico-finanziari di parte corrente e di parte capitale e finale, come richiesto dalla vigente normativa . E anche gli accantonamenti rientrano nei parametri previsti: il fondo crediti di dubbia esigibilità, che costituisce un’ulteriore garanzia in termini di equilibri di bilancio è stato quantificato in 2 milioni 382 mila per il 2018, 2 milioni 944 mila per il 2019 e per il 2020. Sul piano della fattibilità pratica Lanzafame nella sua lunga relazione ha evidenziato alcuni aspetti prioritari sui quali è stata puntata l’attenzione dell’amministrazione comunale partendo subito dalla raccolta differenziata porta a porta. “Un servizio – ha detto – certamente ancora da perfezionare, ma che è assolutamente innovativo nella locride e non solo, ed ha fatto da volano e da impulso per molte amministrazione comunali che si stanno anch’esse avviando ora alla differenziata. Adesso l’obiettivo è quello di lavorare per migliorare le percentuali di raccolta differenziata, e scovare gli evasori, anche se già molto è stato fatto. Il paese oggi ha un altro aspetto e la raccolta differenziata è ormai una realtà dalla quale non si torna indietro”. Poi il lungomare “I lavori sono ormai avviati e al di là di leggende metropolitane che qualcuno mette in giro ad arte , la verità è sotto gli occhi di tutti. I lavori sono stati consegnati. La ditta che li sta eseguendo è una ditta considerata da tutti nel settore seria e professionale ed i lavori sono per il rifacimento di tutto il lungomare. Altri lavori pubblici “Scuola media Pedullà, Siderno superiore, Piazza Cavone, rifacimento manto stradale, sono opere già realizzate, ma il piano triennale delle opere pubbliche prevede già nel 2018, molte altre opere. Abbiamo risorse per il teatro comunale: In bilancio sono stanziati oltre 2.200,00 euro. Partirà il project financing per l’efficentemento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione: Opera da oltre 3.500,00 di euro. Vi saranno i lavori di messa in sicurezza della discarica di Timpe Bianche: importo a bilancio di 432.000 euro. Manutenzione straordinaria di strade comunali : 450.000 euro. Ed ancora sono previsti lavori di messa in sicurezza della scuola elementare Casanova, Michele Bello e Gonia, solo nel 2018 sono quindi previsti lavori di messa in sicurezza delle scuole, per 1 milione e 100 mila euro ma in totale per oltre 5 milioni di euro. Sociale. Gli importi previsti nel sociale, sono in questo bilancio particolarmente importanti. Riproporremo la mensa scolastica che ha funzionato bene in questi anni. Lo stesso dicasi per il trasporto scolastico il cui capitolo di bilancio è stato mantenuto e dunque verrà proseguito anche nel prossimo triennio. Abbiamo previsto come negli anni precedenti un cospicuo importo per l’assistenza specialistica agli alunni diversamente abili. Abbiamo previsto due capitoli di spesa uno per contributo a persone disagiate ed un capitolo per contributo agli indigenti. Abbiamo previsto un capitolo per il trasporto sociale in favore delle categorie deboli. Queste voci che sono in bilancio per oltre 200.000,00 euro, sono solo una parte delle somme destinate al sociale ; basta confrontare questo dato con quello di altri esercizi per vedere lo sforzo fatto e le differenze. Scuola : non solo lavori pubblici per edilizia scolastica, e somme per fornitura di libri scolastici, che rispondono a precise norme di legge. Parlo – precisa Lanzafame – delle somme iscritte in bilancio per acquisto beni per le scuole e per manutenzione che tra acquisto beni, servizi e manutenzione sono iscritte in bilancio per circa 150 mila euro. Biblioteca . Dopo averla dotata di una nuova sede più adatta alle esigenze di una comunità di oltre 18 mila abitanti stiamo lavorando perché la stessa sia al passo coi tempi e con le nuove tecnologie e possa essere effettivamente fruita dalla collettività. Registriamo, intanto, una ripresa delle attività culturali, frutto anche del meritorio lavoro di associazioni e di private attività imprenditoriali, che fanno ben sperare per il futuro della nostra cittadina. In bilancio anche questo aspetto è tenuto presente, vi sono infatti spese per acquisto beni e mantenimento biblioteca per circa 25 mila euro. Prima della conclusione delal sua relazione che ha, poi, portato all’approvazione del bilancio l’assessore Gianni Lanzafame ha voluto anche ricordare gli interventi che si stanno facendo con la sostituzione dei contatori dell’acqua ormai pressocchè conclusi e che consentiranno una razionalizzazione dei ruoli ed una fatturazione periodica con allineamento dei ruoli all’anno di competenza. Una normalità – ha precisato Lanzafame – che per la città diventa anche una conquista.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.