Vinitaly: Coldiretti, 82% italiani sogna di produrre vini

303
L’82% degli italiani sogna di possedere una vigna e produrre il proprio vino come fa un numero crescente di Vip, dagli attori ai cantanti, dai politici ai giornalisti, dagli sportivi agli stilisti fino ai grandi imprenditori che hanno investito nel settore per stare a contatto con la natura, esprimere creatività, confrontarsi con nuovi stimoli e garantirsi in generale una più elevata qualità della vita. E’ quanto emerge da un sondaggio on line di Coldiretti che ha organizzato al Vinitaly una rassegna delle bottiglie Vip nel proprio stand.
Tra i politici la vigna è un sogno bipartisan: Renato Brunetta, Massimo D’Alema con la moglie Linda Giuva, la famiglia Moratti, e una nipote di Silvio Berlusconi, Alessia che imbottiglia nel bresciano. Nutrita la schiera di cantanti: Al Bano presente a Vinitaly per la sua cantina di Cellino San Marco, e poi Sting, Gianna Nannini, Zucchero, e il tenore Andrea Bocelli che con il fratello produce e valorizza il territorio di Lajatico, nel cuore della Val d’Era, in provincia di Pisa.
Debutta al Vinitaly Michele Placido nel ruolo di viticoltore in Puglia. In Sicilia, “Sangue d’oro” è, invece, il nome che l’attrice Carole Bouquet, scoperta da Luis Buñuel, ha dato al passito Doc realizzato nelle terre intorno al suo dammuso, a Pantelleria.
Tra gli imprenditori non mancano gli appassionati produttori di vino. Visitare le Cantine de “Il Borro”, il resort agrituristico di Salvatore Ferragamo a San Giustino Valdarno (Arezzo) – afferma la Coldiretti – è un percorso nel cuore della tradizione vinicola toscana, mentre il legame che unisce Tommaso Cavalli alla sua terra affonda le radici in una passione autentica, consolidata da più di trent’anni di lavoro dedicati, insieme al padre Roberto a Tenuta degli Dei, proprietà di famiglia fin dai primi anni Settanta, a San Leolino presso Panzano in Chianti. Il Gruppo Illy S.p.A, oltre che al caffè pensa al vino. Sorge a pochi chilometri da Bassano del Grappa (Vicenza) la “Diesel Farm” dell’imprenditore Renzo Rosso, fondatore e azionista di Diesel, azienda di abbigliamento di rilevanza mondiale. La holding di famiglia di Riccardo Illy ha acquisito una prestigiosa azienda senese, l’Azienda Agricola Mastrojanni di Montalcino, con l’obiettivo di creare un polo del gusto. Nei 90 ettari di terreno coltivati, 24 sono a vigneti che producono 80.000 bottiglie l’anno, tra cui un noto cru Brunello di Montalcino Docg, prodotto in sole 6.000 unità circa.
L’Azienda Agricola di Oliviero Toscani, fotografo di fama mondiale, sorge sulle colline di Casale Marittimo (Pisa), dove si produce un vino composto da Shirah (50%), Cabernet Franc (35%), Petit Verdot (15%).
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.