Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

1 Maggio:Cgil-Cisl-Uil:sicurezza priorità per fermare strage

192

Nel crotonese iniziativa con Landini, Sbarra e Pascucci

E’ iniziata con una tappa a Melissa, per la deposizione di una corona da parte di Cgil, Cisl e Uil al cippo che ricorda i caduti della strage di Fragalà del 1949, la celebrazione del Primo Maggio in Calabria, che si sta svolgendo a pochi chilometri di distanza, a Carfizzi, e che ha per tema “Sicurezza, il cuore del lavoro. Alla manifestazione sono presenti il segretario confederale della Cgil, Maurizio Landini; il segretario generale aggiunto della Cisl Luigi Sbarra e il segretario generale della Feneal Uil, Fabrizio Pascucci. A seguire i rappresentanti nazionali dei sindacati e i segretari generali regionali Angelo Sposato (Cgil), Paolo Tramonti (Cisl) e Santo Biondo (Uil) hanno raggiunto Carfizzi per partecipare al corteo che si è snodato fino alla “Montagnola” luogo di ritrovo storico delle popolazioni locali che da un secolo esatto celebrano in questo luogo la festa del Primo Maggio. Tema centrale della giornata è quello della sicurezza sul lavoro. “Abbiamo scelto – ha detto Landini – di dedicare questa giornata alla denuncia delle morti sul lavoro. Un fenomeno in aumento come dimostrano i dati relativi ai primi quattro mesi di quest’anno e che ci danno la dimensione di una strage. Bisogna agire per creare lavoro di qualità e combattere la precarietà”.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.