Gio. Gen 28th, 2021

L’obiettivo del movimento “Circolo Arminio” è l’annullamento delle nuove fatturazioni idriche

A Palmi è guerra aperta tra il consigliere di minoranza Pino Ippolito del Circolo Arminio e l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Ranuccio. Tema dello scontro il caro bollette dell’acqua, considerate troppe esose dal consigliere d’opposizione tanto da portare quest’ultimo a proporre insieme al suo movimento civico di indire una raccolta firme a sostegno di una  petizione popolare per l’annullamento delle nuove fatturazioni idriche al fine di preservare l’acqua “bene fondamentale – così scrivono – per la vita”. L’humus su cui si fonda questa raccolte firme ha radici lontane e si fonda su un certo malcontento che serpeggia da qualche settimana in città, visto che tanti cittadini si sono visti recapitare bollette troppe elevate rispetto al passato. Ma il problema acqua, a Palmi,  affonda nel passato, con un consorzio “Acquedotto Vina”, che distribuisce e gestisce l’erogazione dell’acqua non solo a Palmi ma anche ad altre cittadine, come Seminara e Melicuccà, in perenne deficit.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.