Mer. Gen 20th, 2021

Sarà la prima perturbazione della Primavera 2018: abbiamo avuto l’illusione che fosse già iniziata l’estate in modo eccezionalmente prematuro, e nei prossimi giorni torneremo con i “piedi per terra”. In realtà le temperature rimarranno eccezionalmente elevate, nonostante il maltempo, ben superiori rispetto alle medie del periodo. Continuerà a fare caldo, quindi, anche se ci sarà poco sole e a causa della nuvolosità e delle abbondanti precipitazioni avremo comunque un calo termico rispetto ai picchi anomali e tipicamente estivi degli ultimi giorni.

Il maltempo sarà provocato da un violento ciclone Afro-Mediterraneo che risalirà dal cuore del Sahara verso il mar Tirreno in modo particolare tra Mercoledì 2 e Giovedì 3 Maggio, i due giorni di maltempo più intenso. Già nelle prossime ore, Martedì Primo Maggio, avremo violenti temporali in risalita da Sud/Ovest sulla Sardegna. La Sardegna sarà in assoluto la Regione più colpita dal maltempo con piogge torrenziali e violenti temporali tra MartedìMercoledì e Giovedì: dapprima verranno colpite le zone settentrionali della Sardegna, successivamente anche quelle meridionali.

Dalla Sardegna, nel pomeriggio/sera di Martedì Primo Maggio il maltempo si estenderà al Centro/Nord colpendo Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e la zona più settentrionale del Lazio. Continuerà a splendere il sole invece su tutto il Sud, con venti di scirocco in rinforzo e nubi sparse, accompagnate da abbondanti quantità di sabbia e pulviscolo provenienti dal deserto del Sahara.

Da Mercoledì 2 Maggio anche il resto d’Italia sarà coinvolto nel maltempo, con forti piogge e temporali soprattutto nelle Regioni centrali tirreniche (ma in assoluto sarà la Sardegna ad avere nubifragi ininterrotti anche nei giorni successivi). Massima attenzione per possibili grandinate, trombe d’aria e bombe d’acqua.

strettoweb.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.