Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

APPROVATO A CASIGNANA IL RENDICONTO DI GESTIONE. I PROGRAMMI PER IL FUTURO

190

Il Consiglio Comunale di Casignana riunitosi sotto la presidenza del sindaco Vito Antonio Crinò ha approvato il bilancio consuntivo relativo all’esercizio finanziario 2017. La seduta è stata disertata dai tre consiglieri di opposizione. La relazione predisposta dal tecnico dott. Dott. Ferdinando Musolino e del suo collaboratore dott. Eugenio Sgambellone è stata approvata all’unanimità, senza scossoni. Il consiglio ha preso atto che anche per l’esercizio finanziario in questione , considerata la grave situazione debitoria ereditata dall’ente, non si sono potute realizzare manovre atte ad alleggerire la tassazione sugli abitanti del piccolo centro , che pure era stata indicata nel programma elettorale. Ad ogni buon conto il sindaco Crinò ,a qualche mese dal compimento del terzo anno di attività amministrativa ha affermato con orgoglio di aver potuto dato risposte ad alcuni creditore del comune che da parecchi anni dovevano essere soddisfatti come il comune di Caraffa del Bianco che aspettava dal 2010 il rispetto della convenzione per i servizi necroscopici e scolastico per circa 230.000 euro; oltre al risanamento di debiti per 2,5 milioni di euro su una somma complessiva di circa 7 milioni di euro tenendo conto, però, che rimane aperto il tavolo tecnico presso la regione Calabria per quanto riguarda la parte più importante del debito riguardante l’ecotassa per i conferimenti in discarica da parte dei comuni conferitori a Casignana nel periodo di apertura della stessa ormai chiusa dal 2012. Ma Crinò ha approfittato dell’occasione per parlare soprattutto di importanti programmi futuri. Si è soffermato sull’importanza di attivare al meglio come ”albergo diffuso” il borgo antico di Casignana già operativo da parecchi anni ed in gestione alla cooperativa “Potamia” affermando che a breve si realizzerà una piscina all’aperto nel borgo a ridosso di Palazzo Moscatello uno dei palazzi più antichi già restaurato e reso fruibili. Previsto anche il miglioramento dell’arredo urbano di tutta l’area . Un altro importante intervento – ha aggiunto il sindaco – si realizzerà a breve presso le terme di contrada “Favate” con la realizzazione di una struttura ricettiva attrezzata per l’accoglienza ed il servizio ai visitatori e agli ospiti; nel contempo sarà migliorata la viabilità di accesso alle terme. E’ prevista anche la sistemazione degli arredi e il ripristino delle strutture presso l’area attrezzata “Parco giochi” adiacente alla Villa Romana di Contrada Palazzi. Ma la novità piu’ interessante – ha precisato il sindaco – è senz’altro la ripresa della raccolta differenziata, interrotta ai tempi del commissariamento dell’ente, di fatto già deliberata. Crinò, a questo proposito, ha auspicato che si riprenda con serietà questa attività contando sul senso civico dei cittadini chiamati a curare al meglio la salvaguardia dell’ambiente e invitandoli a segnalare quanti abbandonano rifiuti in modo incivile. Ha ricordato in ogni caso che a breve Casignana sarà supportata dagli impianti di videosorveglianza e la cosa certamente scoraggerà quanti, anche provenienti da paesi vicini,erano abituati ad approfittare in maniera incivile del servizio per lo smaltimento dei propri rifiuti.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.