Mer. Gen 20th, 2021

Svanisce il sogno per il Siderno juniores di laurearsi campione regionale, vincono 3-1 i pari età della Polisportiva Lamezia.

Sfuma sul più bello la conquista del titolo regionale juniores, i ragazzi di mister Carabetta sul campo del centro Federale Tecnico di Catanzaro cedono per 3-1 alla Polisportiva Lamezia. In una gara dove gli episodi e quel pizzico di fortuna in più l’hanno fatta da padrone.
Ma partiamo con ordine, il Siderno arriva a questa finale dopo ben 10 anni dall’ultima vittoria. La formazione bianco-azzurra si presenta pero con l’organico ridotto all’osso per le varie assente tra infortuni e squalifiche. La Polisportiva Lamezia, sulla carta sfavorita nel pronostico arriva con la consapevolezza di poter dire la sua e con l’intera rosa a disposizione. Pronti via ed i lametini di mister Federico partono subito spediti, ed al 3′ vanno in gol con un colpo di testa B. Jammeh, il calciatore dopo aver staccato di testa spedisce il pallone sul palo interno che rimbalzando torna tra le braccia di Stillitano, ma la terna nel dubbio se il pallone fosse entrato o meno assegna la rete. Ancora Lamezia pericolo che al 6′ spreca anche un calcio di rigore calciato fuori da Hamdani. Il Siderno dopo una prima fase di assestamento, risponde al 13′, passaggio preciso di Panetta a Carabetta, con quest’ultimo che poi conclude alto. Poco dopo altra azione bianco-azzurra questa volta con Costera che si in vola in area dalla sinistra e vedendo il portiere Vescio fuori dai pali ci prova con un bel pallonetto, il pallone però sbatte sul palo, poco dopo il direttore di gara ferma tutto per presunto fuorigioco, anche questo dubbio. I Lametini provano a rispondere con un colpo di testa al 19′ di B. Jammeh, che non c’entra la porta. Siderno ancora pericolo, questa volta al 33′ su punizione di Costera, respinta sopra la Traversa da Vescio. Sul finale di primo tempo dopo un serie di Infortuni che spezzettato il gioco ed alcune situazioni di nervosismo sanzionate con alcuni gialli al 43′ la Polisportiva Lamezia si porta addirittura sul 2-0 grazie al gol di Sani, sfruttando uno schema da calcio d’angolo.
Nella ripresa gara più equilibrata, occasioni da ambo i lati, ed il Siderno accorcia le distanze al 36′ con un gol in mischia su corner dalla destra di Costera, S. Futia sfiora di testa, il pallone sbatte addosso al portiere ed entra in rete. Nel tentativo di accelerare il gioco si accendono gli animi prima nell’area e poi sugli spalti, con partita che ne risente e Siderno costretto a giocare in 10 per l’espulsione di un giocatore. La Polisportiva ne approfitta così per siglare il terzo gol con Varrà e, dopo ben 7′ minuti di recupero, la gara si conclude sul risultato di 3-1 per i Lametini che si aggiudicano il titolo di campione regionale juniores. Il Siderno dunque resta con l’amaro in bocca, avendo avuto la possibilità nella ripresa di rientrare in gara, ma è comunque una stagione straordinaria quella fatta da questi ragazzi, sancita prima dalla vittoria del proprio girone e poi all’arrivo delle disputa della finale regionale, classificandosi al secondo posto, certo è che se la formazione bianco-azzurra avesse avuto l’intero organico a disposizione l’esito della gara forse sarebbe stato un alto, ma comunque la società bianco-azzurra può ritenersi soddisfatta e orgogliosa da questi ragazzi, che con il frutto del lavoro ed il sacrificio fatto ogni giorno sotto la cura attenta dello staff tecnico Galati-Carabetta-Macrì potrà riservare per il futuro nuovi traguardi e lasciare quanto meno una base solita di giovani calciatori per gli anni avvenire.

Ufficio stampa ASD Città di Siderno 1911 (Massimo Muià)

Campionato Regionale Juniores s.s 2017/2018
Finale:
Polisportiva Lamezia – Siderno 3-1
Marcatori: 3’st B. Jammeh (P),43′ pt Sani (P), 36′ st S. Futia (S), 39′ st Varrà (P).

Pol. Lamezia: Vescio, Perri, Scarmato, Esposito, Akinboboye Taiwo, Prudente, Hamdani, Chiaravalle (c), Sani, S. Jammeh, B. Jammeh. In Panchina: Ceniviva, Varrà, Castagna, Fatnassi, Cantafio, Pilieci, Chieffallo. All. Federico.

Siderno: Stillitano, Serafino, A. Futia (c), Riccio, S. Futia, Panetta, Alvaro, Romeo, Carabetta, Costera, Bruno. In Panchina: Scruci. All. Carabetta.

Arbitro: Spasari di Soverato

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.