Gio. Gen 21st, 2021

Un uomo di 54 anni di origine calabrese con alle spalle una condanna per omicidio e la moglie separata di origine siciliana sono stati arrestati dai carabinieri per ingiurie, maltrattamenti e minacce nei confronti del genero, ‘colpevole’, a loro avviso, di avere 27 anni più della figlia, a suo volta ripetutamente aggredita.

I due coniugi non avevano mai accettato la scelta della ragazza di sposare un uomo molto più grande di lei e da almeno tre anni, stando alla ricostruzione degli inquirenti, perseguitavano il genero, arrivando a commissionare aggressioni ai suoi danni, alcune anche con l’acido, o a scrivere con la vernice spray sulla sua auto parole infamanti come “pedofilo”.

L’arresto è stato disposto proprio per evitare che i reati venissero ripetuti.

Agi

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.