CASIGNANA PENSA IN VIA PRIORITARIA ALLA VILLA ROMANA . FIRMATO UN PATTO PER SALVAGUARDARE I COMUNI.

57

Sono stati sottoscritti ieri a Reggio in Prefettura i primi Patti per l’attuazione della sicurezza urbana, firmati dal prefetto Michele di Bari e dai sindaci di Taurianova, Bovalino, Casignana, Antonimina, e Ardore, nell’intento di adottare strategie congiunte per migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e contrastare ogni forma di illegalità. Si tratta, sottolineano da palazzo del Governo, del «primo passo per poter accedere ai finanziamenti statali destinati a investimenti da parte degli enti locali nella videosorveglianza funzionali al controllo delle aree e delle zone più esposte a fenomeni di criminalità diffusa e predatoria». «Le intese – ha dichiarato il Prefetto di Bari – sono volte a prevenire e contrastare fenomeni di criminalità diffusa e promuovere il rispetto del decoro urbano tramite l’installazione e il potenziamento di sistemi di videosorveglianza nelle aree maggiormente degradate e costituiscono, pertanto, un’ulteriore occasione per rafforzare l’intesa istituzionale in un’ottica di sicurezza urbana secondo un modello integrato». Nei prossimi giorni si procederà con la sottoscrizione dei Patti con altri Comuni. In particolare , il sindaco di Casignana Vito Antonio Crinò, ha firmato il patto in questione indicando 8 aree del suo Comune che sono ritenute a rischio. Prima tra tutte è stata indicata la Contrada Palazzi dove è ubicata la Villa Romana , un parco giochi e un parcheggio. Le altre sette aree sono il Campos sportivo, alcune vie del Centro storico, il Belvedere in località Santa Mamma, l’area termale Favate in contrada Varet, la località Petrosi presso l’ex discarica Rsu, la località Monorchio presso la Fiumara del Bonamico, e la località Angeli nei pressi del Depuratore. Il sindaco Vito Antonio Crinò nel precisare che il patto per l’attuazione della sicurezza urbana firmato è da intendere quale atto per l’accesso alle risorse destinate per un progetto di installazione di sistemi di video sorveglianza del territorio comunale nell’ottica del miglioramento delle attività di prevenzione e controllo della sicurezza del territorio, ha voluto precisare che l’attuazione del progetto è di particolare importanza anche per combattere il fenomeno dei rifiuti abbandonati senza remore , in primo luogo proprio presso la Villa Romana ma anche nelle altre zone territoriali indicate del suo Comune . Quindi la sua attuazione riveste particolare importanza perchè certamente servirà a scoraggiare ulteriori situazioni di questo tipo che stanno portando serie problematiche a Casignana e in altri centri della provincia reggina.

Facebook Comments



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *