Castellanza (Va): anche alcuni studenti locridei alle olimpiadi delle Scienze Naturali: la finale nazionale alla LIUC

79

I migliori studenti in Biologia e Scienze della Terra da tutta Italia, anche dalla Locride, alla LIUC: i prossimi 11, 12 e 13 maggio si svolgerà la finale nazionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali promosse dall’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali) e finanziate dal MIUR.

157 gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (soprattutto Licei Scientifici) che interverranno, insieme a 30 studenti della scuola secondaria di primo grado che nel contesto delle Olimpiadi, disputeranno la finale dei Giochi delle Scienze sperimentali.

Il progetto, nato nel 2002, si propone di fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali. Un’occasione importante, inoltre, per un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane e con l’insegnamento impartito in altre nazioni, in particolare quelle europee. Biologia e Scienze della Terra le due sezioni del premio con 4 studenti premiati per ciascuna, che parteciperanno poi alle IBO (Olimpiadi Internazionali di Biologia) in Iran e alle IESO (Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra) in Thailandia.

Gli studenti saranno accolti alla LIUC venerdì con una cerimonia di inaugurazione a cui prenderà parte anche il Rettore, prof. Federico Visconti insieme alle autorità del territorio, mentre sabato si misureranno con le prove scritte, volte a testare conoscenze e competenze e successivamente, per coloro che le supereranno, con quelle pratiche (attività al microscopio, classificazioni ecc). Gli altri studenti potranno invece partecipare ad alcune attività seminariali condotte dai docenti della LIUC, Università fortemente focalizzata sul mondo delle imprese con corsi di laurea in Economia Aziendale e Ingegneria Gestionale. Nel dettaglio, gli studenti potranno partecipare ai seguenti incontri: “C’era una volta… L’industria prima della Fabbrica 4.0.” (per un “tuffo” nell’industria del passato grazie ad alcuni esempi di cinema industriale), “Il Laboratorio I-Fab, le stampanti 3-D e la Fabbrica del Futuro” (con un’attività esperienziale nella fabbrica simulata della LIUC) e “Ricercare per imparare … oltre Google” (per un’introduzione all’uso consapevole delle fonti, anche in Rete).

Facebook Comments



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *