Delitto al campo rom di Lamezia, fermato 32enne

419

Si tratta di Salvatore Amato di etnia rom. Avrebbe assassinato Luigi Berlingeri al termine di una lite. Il fermo al termine di un lungo interrogatorio al commissariato di Polizia

La Polizia ha fermato Salvatore Amato, un 32enne di etnia rom. Il giovane sarebbe sospettato di aver assassinato Luigi Berlingeri, il 50enne deceduto giovedì mentre veniva trasportato nell’ospedale di Lamezia. Il fermo di polizia è stato deciso al termine di un lungo interrogatorio condotto dagli inquirenti nel commissariato di Lamezia Terme. È accusato di omicidio, porto abusivo di arma e ricettazione della stessa arma.
Le indagini, coordinate dalla Procura di Lamezia Terme diretta dal Salvatore Curcio, hanno rapidamente individuato il presunto autore del delitto.
Ricordiamo che la vittima è stata colpita da una fucilata al volto al culmine di una lite avvenuta nel pomeriggio di giovedì nel campo rom di Scordovillo, a Lamezia . Il sospettato è stato fermato dagli uomini del commissariato di Polizia di Lamezia guidati dal dirigente Marco Chiacchiera assieme ai colleghi della squadra mobile di Catanzaro, che in queste ore stanno cercando di chiarire altri aspetti del delitto.
I particolari sull’operazione che ha portato al fermo e sul movente che sta dietro il delitto saranno resi noti in una conferenza stampa programmata per domattina alle 10.30 nel Commissariato lametino della Polizia di Stato.

fonte corriere della calabria

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.