LAVORO: GLI EX MOBILITA’ IN DEROGA DELLA LOCRIDE IN PROTESTA

505

Continuano a farsi sentire i lavoratori ex mobilità in deroga e tirocinanti della regione Calabria, che dopo la totale insoddisfazione pervenuta dall’assoluta mancanza di notizie ed impegni concreti per la propria categoria, hanno indetto ieri, sotto la guida del sindacato CSA-Fiadel, una manifestazione di protesta presso la Cittadella Regionale per esprimere il disagio e le criticità della propria condizione.
Una manifestazione che ha visto in prima linea anche molti lavoratori locridei, scesi in piazza per protestare contro la mancanza di assicurazione in merito ai pagamenti delle mensilità trascorse e di informazioni circa il bando e le graduatorie che dovranno impegnare in nuovi tirocini gli ex lavoratori.
I delegati CSA e alcuni rappresentanti di gruppi autonomi sono stati poi ricevuti, nella giornata di ieri, dal Presidente Oliverio e dall’assessore Robbe alla presenza di alcuni sindaci e assessori comunali; questa storia, però, si è conclusa solo a metà, visto che il presidente Oliverio ha sottolineato il proprio impegno per lo sblocco della banca dati e ha proceduto a siglare una mini-convenzione per sbloccare i pagamenti relativi alle mensilità trascorse ma non ha dato notizie certe in merito all’inizio dei nuovi bandi che dovranno impiegare in nuovi tirocini i lavoratori del nostro territorio. Per questo, oltre che concordare con gli aderenti nuove forme di protesta, è stato proposto di formulare una richiesta urgente al Ministero per una misura straordinaria di intervento.

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.