Locri (Rc): Francesco Macrí : ecco perché ” Scelgo Locri”

529

«Sosterrò con impegno la candidatura dell’amico Vincenzo Carabetta a sindaco di Locri, e sono stato io stesso a proporre il nome “Scelgo Locri” per la lista di riferimento. A tal proposito mi fa piacere ricordare che proprio in queste ultime settimane, assieme a un corposo gruppo di personalità della Locride, ho avviato un confronto aperto con il movimento “Io Scelgo Calabria”, protagonista di una consistente campagna di comunicazione che mira a mettere al centro dell’economia e della società calabrese, e quindi anche della politica, alcuni temi strategici, primo tra tutti quello della difesa e valorizzazione dell’Identità Calabrese. Locri, con la sua storia antichissima e radici culturali profonde che affondano nella Magna Grecia, stagione luminosa cui la città dei Pinakes ha offerto un contributo assolutamente originale, non può che guardare con attenzione alle nuove idee e progettualità che mirano a superare gli schemi consunti del passato. Locri e la Locride hanno le carte in regola per giocare un ruolo di primo piano anche a livello regionale e nazionale.

Un altro argomento che ci ha avvicinato alle idee promosse da “Io Scelgo Calabria”, è quello relativo alla lotta al “neocolonialismo”, fenomeno che può distruggere gli ultimi fattori di vitalità che pur resistono in una regione ancora carica di emergenze. Occorre quindi dire no, in economia e in politica, ad ogni forma di attendismo, di risposta passiva agli eventi, di mera attesa dietro la quale si nascondono anche individualismi non più tollerabili. La politica tutta ha bisogno di due linee guida fondamentali: abbandonare visioni provinciali che si sono tradotte in forme assurde e dannose di sudditanza, e riuscire a sposare visioni nuove, alte, capaci di mettersi in linea con i potenti cambiamenti in corso.

“Scelgo Locri” merita quindi il nostro più convinto sostegno proprio perché, abbandonando gli schemi di una politica consumata, sta avendo la capacità di far dialogare tra loro personalità provenienti da esperienze diverse che come tali non si traducono in una gabbia che genera immobilismo, ma piuttosto in una fonte di contributi critici e positivi tenuti assieme dalla voglia di fare bene, di cambiare, di guardare al futuro a 360 gradi. Nei prossimi giorni proseguiremo, grazie a nuovi incontri, il confronto con “Io Scelgo Calabria”, rafforzando quello spirito identitario che è un punto di partenza importante per il pieno recupero di tante energie sopite o sottovalutate».

Francesco Macrí

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.