Officina delle Idee: “I nostri consiglieri diffamati dagli amministratori”

228

Dopo il consiglio Comunale di ieri 21 maggio 2018 dove è stato dichiarato il dissesto finanziario di Caulonia, noi dell’Officina delle Idee esprimiamo il nostro forte dissenso in relazione alle azioni coercitive che gli organi di stampa hanno subito. E’ stato loro negato il diritto di cronaca. Non appartiene alla nostra ideologia, ma ancor più crediamo che nessuno possa mai negare e/o condizionare l’altrui libertà. Siamo altrettanto vicini al direttore di Ciavula il quale ha anch’egli subito un’invettiva personale sui social. Infine vogliamo ribadire che l’Officina continuerà a manifestare il proprio disappunto sulle modalità politiche di gestione della cosa comune di questa amministrazione. Siamo solidali con i nostri consiglieri di minoranza che più e più volte sono stati diffamati durante trasmissioni televisive e nello stesso consiglio, proprio perché tecnici sulla materia del bilancio, non riconoscendo negli interventi degli stessi una rappresentanza politica democratica del popolo di caulonia. Rimandiamo ai mittenti dell’amministrazione tutte le calunnie e le falsità attribuite a questa coalizione civica di minoranza, la quale ha apertamente ed in trasparenza dialogato con i cittadini e la quale si è adoperata a tutela e a difesa dei diritti degli stessi.

L’officina delle Idee, come già evidenziato dai consiglieri di Minoranza nel Consiglio Comunale di ieri, esprime la propria solidarietà al Sindaco per il vile gesto intimidatorio. Condanniamo fortemente chi utilizza questi metodi per manifestare il proprio dissenso in un periodo già molto difficile per Caulonia. In questi casi non puo’  e non deve esistere nessun colore politico

 

Gruppo Officina delle Idee

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.