Sab. Gen 23rd, 2021

Nella Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma si è tenuta oggi la cerimonia di premiazione dei vincitori dell’edizione 2018 del Concorso Premio Roma per i migliori formaggi e del Concorso Premio Roma per i migliori pani e prodotti da forno tradizionali.

I due concorsi di eccellenza sono promossi dalla Camera di Commercio di Roma e realizzati da Agro Camera (Azienda speciale della stessa Camera per la valorizzazione del settore agroalimentare) in collaborazione con ARSIAL e in sinergia con Unioncamere Lazio e con il sistema delle Camere di Commercio della regione.

Oltre 160 le aziende che hanno partecipato ai due concorsi ”Premio Roma”, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione. La struttura del Concorso prevede due sezioni. Una sezione regionale, riservata alle aziende di Roma e del Lazio, che si sono confrontate su paste filate fresche, formaggi freschi, formaggi stagionati e ricotta fresca.

L’altra sezione era invece aperta non solo alle aziende del territorio regionale, ma anche a quelle nazionali ed estere per stimolare un confronto con produzioni estere simili per tecnica produttiva o per tradizione a quelle del territorio locale.

Queste le 4 tipologie a confronto: formaggi affinati (es. nel fieno, nelle vinacce, sotto crusca, ecc.); formaggi ottenuti da latte crudo di animali al pascolo brado o semibrado; formaggi a caglio vegetale o microbico; formaggi innovativi per tecnologia di produzione, ingredienti, funzionalità (es. aggiunta di semi di lino, canapa, delattosato, basso colesterolo, a ridotto contenuto di grassi).

Centoquindici le aziende partecipanti: tra queste 37 del Lazio (con una netta prevalenza numerica delle romane – 16 di cui 4 provenienti dalla città – su quelle delle altre province) e 33 imprese partecipanti dal resto d’Italia ripartite tra 13 regioni (principalmente Campania, Sardegna, Toscana e Veneto); consolidata la partecipazione delle imprese estere, con 45 iscrizioni provenienti dalla Spagna, dall’Austria, dal Belgio, dall’Irlanda, dalla Lituania, dai Paesi Bassi e dal Portogallo.

La Giuria, composta da sette assaggiatori esperti, ha esaminato complessivamente oltre 250 campioni di formaggio di cui 95 iscritti alla sezione Roma e dal Lazio e 162 iscritti a quella nazionale e internazionale. Per la tipologia “ formaggi ottenuti da latte crudo di animali al pascolo  brado e semibrado “ al primo posto si è classificato il formaggio “caprino di Modi” prodotto dall’azienda agricola Barone G.R. Macrì srl .

lr

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.