Mer. Gen 27th, 2021

La conquista della Promozione all’ultima giornata ha scatenato la tifoseria e creato grandi aspettative.

Mercuri: “Rafforzando la società e col sostegno del comune andremo lontano”

Sono continuati fino a notte inoltrata i festeggiamenti del Città di Rosarno per il salto in Promozione, un sogno diventato realtà grazie ad una dirigenza solida e determinata che ci ha sempre creduto e con importanti sforzi economici ha allestito una squadra capace di centrare l’ambizioso traguardo.

Ma molto presto, dopo i meritati festeggiamenti, bisognerà guardare avanti per fare in modo che il patrimonio del campionato di Promozione venga valorizzato nel modo migliore.

Molte società, nel fare pervenire gli auguri con telegrammi e messaggi sui social, hanno sottolineato come il ritorno dell’ Città di Rosarno nel campionato di Promozione, accrescerà l’interesse in questo torneo anche perché si ritorna ai derby infuocati ma sempre all’insegna della lealtà sportiva con squadre come Gioiese e Bagnarese insomma, la Rosarnese è tornata.

La svolta nella marcia del Città di Rosarno verso il traguardo della Promozione è stata dopo la sconfitta contro il Comprensorio Archi, maturata a pochi minuti dal termine. Una sconfitta maturata tra le polemiche per un rigore non concesso sull’1-0 per la formazione di Perna.

Dopo quella sconfitta, la squadra si è ricompattata vincendo tutte le restanti partite, e alla fine ha concluso la straordinaria stagione con 22 vittorie, 5 pareggi e solo 3 sconfitte per un totale di 71 punti, scusate se è poco.

Fabio Mercuri si dice euforico per questa promozione: “Siamo tutti contenti di tutto quello che abbiamo fato per vincere questo campionato, noi come dirigenti ed io anche come calciatore di questa squadra, vogliamo continuare, è chiaro però che puntiamo ad allargare la dirigenza e contando anche sul sostegno anche dell’amministrazione comunale, anche perché il sindaco il sindaco Idà, al termine della partita ci ha assicurato tutto l’impegno e la vicinanza alla squadra.

“Permettetemi – aggiunge – di ringraziare pubblicamente il Rosarno Calcio che fino alla fine ha onorato la stagione agonistica avendo tra l’altro bloccato alla terz’ultima partita la capolista Archi, permettendoci il sorpasso che alla fine si è rivelato “Promozione”.

MARCELLO MARZIALETTI

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.