Ven. Mag 14th, 2021

145 anni di carcere complessivi, a tanto ammonta la richiesta formulata nel tardo pomeriggio di ieri dal pm antimafia Giulia Pantano al termine della sua requisitoria nell’ambito del processo scaturito dall’operazione denominata “Recherche”. 19 gli imputati alla sbarra. Tra le richieste di condanna più alte avanzate dal Pubblico Ministero i 13 anni e 4 mesi a Carmelo Garruzzo e i 14 anni a Rocco Pesce.
Il blitz scaturì dalla cattura del boss latitante Marcello Pesce detto ballerino. Una operazione condotta nell’aprile dello scorso anno dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria”, dei Commissariati di P.S. della provincia e della Squadra Mobile della Questura di Catania, su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, hanno dato esecuzione a un Decreto di Fermo di indiziato di delitto emesso nei confronti di elementi di vertice, affiliati e prestanomi della potente cosca PESCE di Rosarno. Il provvedimento colpì soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa, illecita concorrenza con minaccia o violenza, intestazione fittizia di beni, favoreggiamento personale nei confronti del boss latitante PESCE Marcello.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.