Regione:Consiglio decreta incompatibilità Ferro e Cannizzaro

238

Entrambi presenteranno dimissioni nei prossimi giorni

Passa all’unanimità in Consiglio regionale il provvedimento amministrativo che decreta l’incompatibilità dei consiglieri regionali eletti in parlamento. Un voto accompagnato dall’intervento di saluto, anzi, “dall’arrivederci” di Francesco Cannizzaro, capogruppo della Casa delle Libertà, eletto deputato. “Ho sentito l’esigenza ed il dovere morale e politico di dover partecipare a questo Consiglio” ha commentato Cannizzaro che ha comunicato che nei prossimi giorni formalizzerà le sue dimissioni dalla carica di consigliere regionale. “Una decisione che assumo solo adesso – ha spiegato – per lo stato di precarietà registrato nel panorama politico nazionale”. Nel ringraziare tutte le componenti politiche ed amministrative del Consiglio regionale e nel rivolgere dal suo scranno un saluto a tutti i calabresi, Cannizzaro ha assicurato al Consiglio ed al presidente della Giunta Mario Oliverio la sua disponibilità per qualsiasi tipo di iniziativa politica che dovesse riguardare la Calabria. Fausto Orsomarso (Misto) nel rivolgere un messaggio di saluto e di ringraziamento al collega Cannizzaro per il lavoro svolto, ha comunicato che anche la componente del suo gruppo, Wanda Ferro, “bloccata a Roma per impegni politici, formalizzerà nei prossimi giorni le proprie dimissioni dal Consiglio regionale”. Nel salutare “con buon augurio” i colleghi Ferro e Cannizzaro, Domenico Tallini ha affermato che “con loro la Calabria sarà ben rappresentata in Parlamento”, considerando questo passaggio “una fase di crescita e non una fase di distacco”. Altrettanto hanno fatto Gianluca Gallo della Cdl (“Ferro e Cannizzaro validi rappresentanti del centrodestra in quest’Aula”) e Sinibaldo Esposito di Ncd, che ha sottolineato l’impegno “di grande profilo istituzionale” svolto dai due consiglieri”. Approvate all’unanimità le mozioni a firma del consigliere Sinibaldo Esposito, la prima riguardante lo stato di attuazione della Rete Oncologica Calabrese Hub & Spoke ad integrazione territoriale e la seconda inerente “Istituzione del Centro Regionale di Farmacovigilanza”. Sul punto è intervenuto Oliverio che, esprimendo parere favorevole sulla mozione, ha affermato che la gestione delle attività farmaceutiche, complessivamente intese, ha assunto negli ultimi anni una fortissima centralità che. “Sono convinto – ha aggiunto – andrà ulteriormente accentuandosi nei prossimi anni, soprattutto in materia di farmaci innovativi”. Il Presidente della Giunta ha illustrato l’attuale situazione della convenzione con lo Stato anticipando che le relative 10 professionalità impegnate andranno in scadenza il prossimo 1 dicembre. “Non c’è dubbio – ha precisato – che vanno attivate ed individuate tutte le misure necessarie per garantire la continuità in essere. E la mozione va in questa direzione”.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.