Dom. Gen 24th, 2021

Un progetto di grande respiro e dal sapore europeista con al centro i giovani, è stato presentato nei giorni scorsi a Roccella dal comune di Siderno in collaborazione con Eurodesk, il punto di incontro dei giovani con l’Europa e con l’istituzione d’istruzione superiore “P. Mazzone”.
L’iniziativa, inquadrata nella progettazione Erasmus+, ha visto la partecipazione del primo cittadino sidernese, Pietro Fuda, che si è detto “entusiasta e estremamente soddisfatto di lavorare a un progetto di così grande importanza.” Un progetto che punta a costrutire “l’Europa dei popoli” e che prevede la nascita di gemellaggi tra il comune di Siderno, in qualità di rappresentante di tutta la Locride, e i paesi partner europei.
in cui i ragazzi e le istituzioni hanno incontrato le delegazioni provenienti da Portogallo, Romania, Grecia e Polonia.
Al centro di tutto il progetto ci saranno naturalmente i ragazzi e con essi tutta l’equipe scolastica impegnata nella formazione e nell’istruzione. Un percorso di crescita, dunque, ha ribadito la dirigente scolastica Rosita Fiorenza, in cui sarà “fondamentale dare le necessarie informazioni ai discenti” per approfondire “tematiche che possono migliorare l’offerta formativa e la professionalità dei ragazzi, dei docenti e delle istituzioni stesse”.
Grande soddisfazione è stata espressa infine anche dai comuni dei paesi ospiti i quali si sono sentiti accolti ed estremamente onorati di lavorare in un territorio come la Locride.

INTERVISTE INTERNE A TG NEWS

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.