Gio. Gen 28th, 2021

Cuore, costanza, dedizione e tanta forza di volontà. In una sola parola? Una squadra!

Una squadra capace di rispondere alle critiche con delle grandi prestazioni, giocandosela contro chiunque, dal Messina all’Igea Virtus, passando dal Troina alla Nocerina.

Una squadra composta da molti giovani, tutti nati negli anni novanta (fatta eccezione per l’ultimo arrivato Dicuonzo), a testimoniare la voglia e il progetto di crescita dei giovani nella cittadina in riva allo Jonio.

Una squadra allenata da un mister alla prima vera esperienza in panchina, che dopo un glorioso trascorso da calciatore è riuscito a imporre le proprie idee ai calciatori, dimostrando tutto il proprio valore in questa categoria.

Una squadra che anche nei momenti più bui è riuscita a tirar fuori il meglio di sé, lottando contro le numerose avversità che solo un campionato di Serie D può offrire.

Una squadra che per molti mesi sembrava ormai condannata, con le dirette concorrenti pronte a spiccare il salto e ad allontanarsi dalla zona calda della classifica.

Una squadra in grado, nell’ultimo mese, di conquistare nelle ultime 6 gare 14 punti, frutto di ben 4 vittorie e due pareggi (meglio solo Troina e Vibonese, le prime della classe).

Una squadra in grado di regalarci emozioni sino all’ultima giornata, contro un Paceco già retrocesso, ma sceso in campo senza concedere sconti ai nostri giocatori, in una gara combattuta per tutto l’arco dei 90′.

Insomma, una squaDra che ha meritato ampiamente la permanenza nel massimo campionato dilettantistico nazionale.

Godiamoci questo momento!

FORZA ROCCELLA!

——————————–

Vittoria di misura della Palmese che supera l’Igea Virtus con una rete. La Vibonese si giocherà la promozione nello spareggio contro il Troina. Nonostante la vittoria con la Santacataldese, la squadra rossoblù pareggia i conti con i siciliani, in termini di punti conquistati nel torneo, usciti vincitori dalla gara con la Nocerina (foto profilo facebook dei siciliani). Sono 8 le reti che il Messina infligge all’Isola Capo Rizzuto. La Cittanovese, invece, ne fa 5 al Palazzolo. Successo esterno per il Roccella sul campo del Paceco.

LE CALABRESI DEL GIRONE I

CITTANOVESE – PALAZZOLO 5-0
Cittanovese al 22′ con la rete di Postorino da calcio piazzato dal limite. Per il fallo commesso Boncaldo lascia il Palazzolo in inferiorità numerica. La prima frazione di gioco si conclude con il vantaggio dei padroni di casa.

Durante il secondo tempo giunge il 2-0 firmato Sapone. Dopo l’ora di gioco la Cittanovese affonda il colpo e segna altre 3 volte con Ortolini, Colica e per ultimo Foderaro. Termina con 42 punti conquistati, e la salvezza matematica, il cammino della formazione calabrese.

ISOLA CAPO RIZZUTO – MESSINA 1-8
Partita senza storia quello vissuta oggi tra Isola e Messina. La squadra siciliana va a segno nel primo tempo grazie ad una tripletta di Ragosta e con due sigilli che porta la firma di Mascari e Bucca. La formazione di casa segna la rete della bandiera grazie a Pellizzi alla mezz’ora di gioco.

Nella ripresa, sulla falsa riga del primo tempo, il Messina realizza 2 reti, nel giro di 60 secondi prima con Bossa e poi con Carini. La rete numero 8 di giornata la realizza Rosafio. Si chiude così la stagione dell’Isola Capo Rizzuto con tanto di retrocessione ormai matematica già da diverso tempo.

PACECO – ROCCELLA 1-2
La prima rete della giornata arriva al minuto 30. Il Roccella si porta in avanti con la marcatura di Faiello. Il Paceco, ormai retrocesso da tempo, prova a reagire e pareggia chiudendo in parità la prima frazione di gioco.

Nella ripresa a crederci maggiormente è il Roccella che, al minuto 41, realizza la rete della vittoria. La marcatura di Pagano, di fatto, permette ai calabresi di salire a quota 38 punti raggiungendo la salvezza matematica.

https://www.facebook.com/asroccella1935/videos/10160365686255054/

SANTACATALDESE – VIBONESE 0-1
Si giocherà la promozione in Serie C nello scontro con il Troina. Nonostante la vittoria odierna, in quel di Sancataldo, la squadra di Nevio Orlandi dovrà sostenere un ulteriore turno extra-campionato. La gara di oggi, intanto, è stata decisa da Bubas nella seconda parte dell’incontro.

I colori rossoblù, sostenuti da un pubblico numeroso, in terra sicula, tornano a casa con la consapevolezza di giocarsi tutto nell’ultimo match contro i rossoblù.

PALMESE – IGEA VIRTUS 1-0
La gara si accende sin da subito. Al minuto 13, alla prima occasione importante, la Palmese trova il vantaggio con Lavilla. Il calciatore neroverde batte il portiere avversario Ingrassia grazie ad un colpo sul secondo palo.

Nei secondi 45 minuti di gioco la Palmese sfiora il raddoppio con Vitale che, su assist di Molinaro, si vede respingere il tiro ravvicinato da Ingrassia. L’Igea Virtus prova ad attaccare ma la squadra di casa chiude gli spazi e ottiene il successo al “Lopresti”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.